Un drone per la Prociv. Servirà anche contro gli spacciatori

A Gorla Maggiore l'amministrazione ha acquistato il nuovo strumento utile per diverse finalità: dalla ricerca persone al monitoraggio del territorio. Utilizzabile anche nelle operazioni contro la droga

Un drone per la Prociv. Servirà anche contro gli spacciatori
Saronno, 05 Ottobre 2018 ore 12:00

Un drone per la Prociv. Servirà anche contro gli spacciatori

Un drone pensato per la ricerca persone

Un drone esacottero dotato di termocamera, utile per la ricerca di persone scomparse, ma anche per l’antincendio boschivo e la verifica dello stato di manutenzione degli immobili comunali. E' il nuovo strumento acquistato dal Comune di Gorla Maggiore e consegnato in dotazione alla Protezione civile, con alcuni volontari che stanno sostenendo il corso per l'abilitazione all'uso.

Sarà a disposizione delle Forze dell'ordine

Il drone sarà inoltre a disposizione delle Forze dell’ordine nelle attività di contrasto alla criminalità nei boschi, in particolare contro lo spaccio nel parco del Rugareto. L'innovativo mezzo è stato presentato giovedì dal sindaco Pietro Zappamiglio e dall'assessore alla Sicurezza Renato Grazioli, che hanno sottolineato le molteplici potenzialità di un investimento mirato alle esigenze del territorio.