Droga affare di famiglia: in manette figlia e papà

Brillante intuizione del maresciallo dei Carabinieri di Senago

Droga affare di famiglia: in manette figlia e papà
Cronaca 16 Novembre 2017 ore 14:30

Droga affare di famiglia: in manette figlia e papà.

Droga, un business di famiglia

Padre e figlia di 47 e 24 anni sono stati arrestati per detenzione di droga ai fini dello spaccio dai carabinieri di Desio.  Nell’appartamento dell’uomo, pregiudicato residente nelle “case bianche” di via Salomone a Milano, sia nel suo armadio che sotto il letto di sua figlia, i carabinieri hanno trovato e sequestrato 11 kg di marijuana e 500 grammi di hashish. In un cassetto i militari hanno anche rinvenuto una pistola calibro 9x21. A far partire le indagini è stato il comandante della stazione carabinieri di Senago, che dipende dalla compagnia di Desio, e che per anni ha lavorato nell’antidroga sotto copertura.

Il ruolo del maresciallo

Il maresciallo che dirige la stazione di Senago, indagando sui canali di approvvigionamento di droga nella cittadina, è risalito al quarantasettenne residente nel milanese. L’uomo, di origine catanese e noto per la sua attività di corriere di droga, quando i carabinieri brianzoli sono arrivati alla sua porta, con il supporto dei colleghi della di Porta Romana, ha finto di non essere in casa. Per aprire il suo appartamento i carabinieri hanno chiamato i vigili del fuoco. Quando li ha sentiti smanettare alla sua porta, il malvivente ha aperto. In casa con lui, oltre a due grossi pitbull, c’era anche la figlia, arrivata in visita dall’Australia. La ragazza si è fatta trovare a letto, probabilmente per evitare che i militari controllassero sotto il materasso, dove era nascosta parte della droga sequestrata. I due sono stati arrestati e accompagnati in carcere a San Vittore.