Intensificati i controlli

Denunce penali per chi si trova fuori casa senza reali esigenze

Il sindaco di Arese Michela Palestra: "Prima impariamo a rispettare le regole e prima usciremo da questa emergenza".

Denunce penali per chi si trova fuori casa senza reali esigenze
Cronaca Rhodense, 20 Marzo 2020 ore 14:07

Denunce penali per chi si trova fuori casa senza reali esigenze. Le Forze dell'Ordine denunceranno queste persone ai sensi dell'art. 650 del Codice Penale come disposto dal DPCM.

Denunce penali per chi non ha necessità

In virtù del proseguire di comportamenti non conformi a quanto stabilito dal Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri dell'11 marzo e constatato il progredire del contagio da Covid 19 anche sul nostro territorio, sono stati intensificati i controlli da parte delle Forze dell’Ordine. Chiunque venga trovato fuori di casa senza comprovate esigenze di lavoro, salute o necessità inderogabili, sarà denunciato ai sensi dell'art. 650 del Codice Penale come disposto dal DPCM.

Persone in giro senza urgenze

Nonostante i numerosi richiami a restare in casa, infatti, ci sono persone che continuano a uscire senza particolari urgenze, violando le misure contenute nei decreti emessi a tutela dalla salute di tutti e finalizzate al contenimento e alla gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid 19. I decreti emanati per l’emergenza in corso prevedono, per le violazioni delle misure in essi contenute, l’imputazione per il reato previsto dall’art. 650 Codice Penale (Inosservanza dei provvedimenti dell'Autorità), che sanziona chi trasgredisce alle norme contenute nei decreti che proibiscono di spostarsi senza motivo.

Le parole del sindaco

"Gli inviti a restare in casa sono stati presi alla leggera da troppe persone. Abbiamo chiesto più volte di riflettere sull’importanza del rispetto delle regole in un momento particolarmente delicato, facendo leva sul senso civico di ognuno. È evidente che in un contesto emergenziale come questo, se manca il rispetto delle regole, devono intervenire le Forze dell’Ordine. Prima impariamo a rispettare le regole e prima usciremo da questa emergenza" – ha dichiarato Michela Palestra, sindaco di Arese.