Dati ritardatari: Trenord non riconosce il bonus, pendolari infuriati

Sconto in arrivo sul primo mese utile.

Dati ritardatari: Trenord non riconosce il bonus, pendolari infuriati
Magenta e Abbiategrasso, 29 Marzo 2018 ore 16:09

Il 20 marzo 2018 il Comitato Pendolari Gallarate Milano , il comitato s6 per Novara ed i pendolari della Domodossola Arona Milano hanno inviato una richiesta di chiarimenti a Regione Lombardia ed a Trenord in merito agli indici di affidabilità del mese di gennaio 2018, che hanno determinato la mancata erogazione del bonus per le medesime tratte per il prossimo mese di aprile.

La risposta di Regione Lombardia

Il  26 marzoRegione Lombardia cha risposto che Trenord ha inviato in ritardo i dati del monitoraggio e pertanto non è stato possibile validare l'indice di affidabilità delle singole direttrici ferroviarie. Pertanto in via eccezionale sono stati pubblicati dati non validati per permettere la messa in vendita degli abbonamenti a prezzo scontato a partire dal 22 marzo.

Verifiche in corso

Regione Lombardia provvederà ad effettuare le verifiche sui dati trasmessi e qualora, da questo controllo, dovessero risultare difformità in relazione agli indici di affidabilità Trenord , riconoscerà l'indennizzo nel primo mese utile ovvero nel primo mese in cui la direttrice interessata avrà rispettato gli standard.

Pendolari sconcertati

"Rimaniamo sconcertati che Regione non abbia fatto un comunicato per dare queste informazioni all’utenza. Se i comitati non avessero scritto, non avremmo saputo nulla. Inaccettabile trattare i viaggiatori come numeri, e non come persone. Ovviamente vigileremo sulla situazione", è la precisazione del Comitato Pendolari Gallarate Milano, del Comitato S6 Milano Novara e del Pendolari Domodossola Arona.