Cronaca
Sanità

Da settembre la città di Rho avrà due ospedali

Alla fine dell'estate aprirà il pronto soccorso del Galeazzi a Mind e da settembre a uno a uno tutti gli altri reparti

Da settembre la città di Rho avrà due ospedali
Cronaca Rhodense, 10 Luglio 2022 ore 08:50

Con i suoi 94 metri di altezza, il nuovo Galeazzi si candida a essere tra gli otto più alti d’Europa e tra i 75 ospedali più alti del mondo.

Un nuovo pronto soccorso che si stima possa gestire un flusso di 100 persone al giorno

Da settembre la città avrà due Pronti soccorso: uno in via Cadorna, all’interno dello storico ospedale cittadino, e l’altro nuovo e fiammante a Mind, nel nuovo ospedale Galeazzi. E’ di queste ore, infatti, la notizia che alla fine dell’estate, dopo che l’Ats di Milano darà tutte le autorizzazioni necessarie, il Pronto soccorso di Mind aprirà i battenti. Un Pronto soccorso che si stima potrà gestire un flusso di circa cento persone al giorno, in modo particolare pazienti con problemi di ortopedia oppure cardiovascolari. Un Pronto soccorso dove ci saranno ovviamente anche i medici di medicina generale.

"Più servizi per i cittadini residenti nel territorio Nord-Ovest della Provincia di Milano"

L’apertura a Mind, se porterà benefici ai cittadini rhodensi, porterà qualche problema a Milano dove verranno chiusi il Pronto soccorso dell’istituto ortopedico Galeazzi e l’istituto clinico Sant’Ambrogio, entrambi parte del Gruppo San Donato, ovvero il gruppo che ha costruito il nuovo Galeazzi nell’area Mind. Un passaggio delicato, accompagnato già da una campagna di comunicazione indirizzata ai cittadini. In viale Certosa, al confine tra Rho e Pero, sono apparsi i primi manifesti che pubblicizzano il trasloco nell’area cittadina. «Sarà un ospedale di circa 600 posti che salvo imprevisti prevede lo spostamento delle due strutture, San Donato e Sant’Ambrogio nel prossimo mese di agosto per quanto riguarda il Pronto soccorso e poi via via con i reparti da settembre - afferma il dottor Fabrizio Pregliasco, rhodense, direttore sanitario dell’istituto Galeazzi - Sarà un presidio che nell’ottica di una presenza sul territorio permetterà di avere una serie di servizi, in connessione con altre strutture del territorio, che daranno una maggiore sicurezza a tutti i cittadini che risiedono a Rho e nel territorio Nord-Ovest della Provincia di Milano».

Con i suoi 94 metri di altezza il Galeazzi è tra gli otto ospedali più alti d'Europa

Con i suoi 94 metri di altezza, il nuovo Galeazzi si candida a essere tra gli otto più alti d’Europa e tra i 75 ospedali più alti del mondo. Sedici piani di altezza al cui interno, oltre alle stanze per i pazienti e al Pronto soccorso ci saranno studi medici, sale operatorie, terapia intensiva, laboratorio analisi, diagnostica per immagini, laboratori di ricerca e le attività riferite alla sede universitaria: sala convegni, aule universitarie. «Il nuovo ospedale è realizzato impiegando le soluzioni più moderne ed efficienti in termini di risparmio energetico e di sostenibilità ambientale, riducendo al massimo sprechi, consumi e anche le emissioni acustiche e inquinanti - ha concluso Pregliasco - Un ospedale che partecipa attivamente al processo assistenziale e terapeutico dei pazienti, configurandosi quale vero strumento di cura e di innovazione delle cure stesse».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter