Cronaca

Da domani cambiano le regole, arriva il Super Green Pass

Ponte dell’Immacolata, quindi, con le nuove regole, più rigide:

Da domani cambiano le regole, arriva il Super Green Pass
Cronaca Rhodense, 05 Dicembre 2021 ore 11:00

Il super Green pass entrerà in vigore domani, lunedì 6 dicembre e vedrà ridurre la durata del certificato verde da 12 a 9 mesi. Ponte dell’Immacolata, quindi, con le nuove regole, più rigide: proprio in questi giorni, infatti, sono previsti grandi spostamenti, soprattutto nei luoghi turistici e sciistici e il Governo vuole evitare un boom di contagi.

Le nuove regole

L’ingresso a cinema, teatri, palestre, bar e ristoranti sarà possibile solo per vaccinati e guariti. Il nuovo certificato verde serve per accedere ad attività che altrimenti sarebbero oggetto di restrizioni in zona gialla, come spettacoli, eventi sportivi, ristoranti, feste e discoteche, cerimonie pubbliche. In caso di passaggio in zona arancione, l alle attività possono accedere i soli detentori del Green Pass rafforzato. Dal 6 dicembre 2021 e fino al 15 gennaio 2022  il Super Green pass sarà necessario anche in zona bianca.
Ma non finisce qui: è prevista un’estensione dell’uso del certificato verde standard (guariti, vaccinati e tamponati) anche in alberghi, spogliatoi per l’attività sportiva, trasporto ferroviario regionale e trasporto pubblico locale.

L’obbligo vaccinale esteso

Dal 15 dicembre scatta l’obbligo vaccinale con la terza dose per i sanitari e il personale che lavora nelle residenze sanitarie assistite. L’obbligo viene esteso anche a Forze dell’Ordine e personale scolastico. La terza dose, inoltre, viene anticipata: sarà possibile effettuare dopo 5 mesi dalla seconda, anziché sei. Già aperta l’opportunità di prenotare la terza dose per gli over 40. Si attende invece ancora l’autorizzazione alla somministrazione dei vaccini alla fascia 5-12 anni: se autorizzata dall’Ema, scatterà la campagna vaccinale anche per i più piccoli. Ma non sarà introdotto l’obbligo di Green pass, come avviene per gli adulti.

La mascherina

Per quanto riguarda l’uso della mascherina, resta obbligatorio, in zona bianca, solo nei luoghi chiusi, oppure nei luoghi aperti dove sono state emesse le ordinanze dei sindaci, mentre scatterà all’aperto in zona gialla – come già previsto – senza alcuna eccezione. Il governo prevede un aumento dei controlli, in capo a tutte le forze di polizia, con dei report periodici.
Il tampone sarà valido per andare al lavoro e per gli spostamenti a lunga percorrenza.