CORONAVIRUS

Covid-19, primo nuovo caso di contagio a Rescaldina

A dare la notizia è il sindaco Gilles Ielo dopo una situazione apparentemente sotto controllo.

Covid-19, primo nuovo caso di contagio a Rescaldina
Legnano e Altomilanese, 28 Agosto 2020 ore 19:02

Covid-19, primo nuovo caso di contagio a Rescaldina. A dare la notizia è il sindaco Gilles Ielo dopo una situazione apparentemente sotto controllo.

Covid-19, primo nuovo caso di contagio a Rescaldina

Proprio ieri, giovedì 27 agosto 2020, il sindaco di Rescaldina Gilles Ielo rassicurava i cittadini affermando che “Rescaldina non registra, a oggi, alcun caso di contagio”.
Oggi, purtroppo, è arrivata la notizia del primo contagio, sempre comunicata dal primo cittadino: “Con grande rammarico devo segnalare il primo caso di contagio nel Comune di Rescaldina.
Per dare un quadro completo e spero esaustivo della situazione, cercando di non cadere nella complessità e nelle criticità gestionali ravvisate sul sistema di segnalazione dei contagi, tutelando la privacy delle persone coinvolte, il modo più semplice possibile credo possa essere dare informazione del numero di cittadini attualmente in isolamento domiciliare, che sono 15:
1 caso di Covid-19: persona rientrata da altra località, segnalata da Ats, è in isolamento domiciliare a seguito di esito positivo del tampone e tra 15 giorno dovrà effettuarlo nuovamente.
14 casi clinici o contatti stretti di caso
8 ‘casi clinici’, cittadini che non hanno effettuato tampone ma che presentano sintomi e sono segnalati dai medici di medicina generale perché sintomatici.
6 ‘contatto stretto di caso’ segnalati dai medici di base o Ats, cittadini che non hanno effettuato il tampone ma hanno avuto contatti con persone ‘caso Covid’; in questi rientrano anche quei cittadini che hanno frequentato luoghi o sono stati su mezzi di trasporto in cui è stato rilevato un contagio e devono osservare 14 giorni di isolamento domiciliare anche se asintomatici”.

Prudenza e responsabilità

Continua il sindaco: “Raccomando a tutti la massima prudenza e di essere quanto più cauti e responsabili, monitorare costantemente le proprie condizioni di salute, procedendo ad auto-isolarsi e segnalare tempestivamente al proprio medico curante o all’Ats la manifestazione di sintomi influenzali e osservare sempre le seguenti regole igienico sanitarie:
– Lavarsi spesso le mani
– Evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute
– Evitare abbracci e strette di mano
– Mantenere, nei contatti sociali, una distanza interpersonale di almeno un metro
– Praticare l’igiene respiratoria (starnutire e/o tossire in un fazzoletto evitando il contatto delle mani con le secrezioni respiratorie)
– Evitare l’uso promiscuo di bottiglie e bicchieri, in particolare durante l’attività sportiva
– Non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani
– Non prendere farmaci antivirali e antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico
– Pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol
– È fortemente raccomandato in tutti i contatti sociali, utilizzare protezioni delle vie respiratorie (mascherina) come misura aggiuntiva alle altre misure di protezione individuale igienico-sanitarie.

 

TORNA ALL’HOMEPAGE PER LE ALTRE NOTIZIE

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia