La richiesta

Coronavirus, il sindaco: "Chi può ci fornisca le mascherine"

L'appello del primo cittadino di Nerviano ad aziende, laboratori e farmacia per avere i dispositivi di protezione per la sua comunità.

Coronavirus, il sindaco: "Chi può ci fornisca le mascherine"
Cronaca Legnano e Altomilanese, 27 Marzo 2020 ore 15:22

Coronavirus: l'appello del sindaco di Nerviano ad aziende, laboratori, farmacie e altro per trovare mascherine.

Coronavirus, il sindaco cerca mascherine

L'appello arriva direttamente dal sindaco di Nerviano Massimo Cozzi: "La crisi causata dalla pandemia di Coronavirus non accenna a placarsi in Lombardia e nel nostro Comune, colpiti da un virus invisibile - esordisce il primo cittadino - La cittadinanza si ritrova sempre più spesso senza uno dei mezzi fondamentali di protezione e di sicurezza: la mascherina. Per far fronte all’emergenza sanitaria, lancio un appello alle attività produttive e commerciali del territorio, laboratori, farmacie e chiunque abbia la possibilità di donarci dispositivi di protezione individuale, che attualmente non state utilizzando. Come Amministrazione Comunale stiamo provvedendo all’acquisto di materiale in tal senso: abbiamo attivato tutte le procedure per la ricerca e fornitura, ricorrendo alle modalità d’urgenza previste dalla normativa. Il punto è che le forniture vengono assicurate con quantità contingentate, in quanto i produttori non sempre riescono a far fronte a tutte le richieste che arrivano da tante parti. L’attuale situazione d’emergenza ci impone di ricorrere ad ogni canale di rifornimento e prevedere qualsiasi forma di approvvigionamento possibile. L’intenzione è quella di fornire il maggior numero possibile di mascherine a tutta la popolazione, partendo dalle persone più fragili e anziane. Siamo coscienti che l’assoluta precedenza va data a medici, infermieri, personale sanitario, Forze dell’Ordine e Protezione Civile. Chiarito questo, ogni tentativo di reperire mascherine per i nervianesi lo stiamo facendo e si chiede l’aiuto di tutti, coordinando poi la consegna di quelle a disposizione".

E Cozzi aggiunge: "Invito a far pervenire le adesioni all'indirizzo e-mai info@comune.nerviano.mi.it indicando i termini delle consegne.Ringrazio di cuore tutti coloro che accoglieranno questo appello".

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ZONA

TORNA ALL'HOMEPAGE PER LE ALTRE NOTIZIE