Causa emergenza Coronavirus

Bambini di Chernobyl, stop all'accoglienza: il comitato dona a ospedali e soccorritori

L'emergenza blocca l'arrivo dei piccoli dall'Ucraina. Il comitato (che raggruppa famiglie di Cerro Maggiore, Cantalupo, San Vittore Olona, Legnano, Rescaldina, Canegrate e Castellanza) dà contributi ai nosocomi, Croce Rossa e Croce Bianca

Bambini di Chernobyl, stop all'accoglienza: il comitato dona a ospedali e soccorritori
Cronaca Legnano e Altomilanese, 06 Aprile 2020 ore 14:04

Bambini di Chernobyl: l'emergenza Coronavirus blocca l'accoglienza per il 2020 dei bambini di Chernobyl che ogni estate erano ospitati da famiglie di Cerro Maggiore, Cantalupo, San Vittore Olona, Legnano, Rescaldina, Canegrate e Castellanza. Il comitato dona fondi agli ospedali di Legnano e ospedali di Legnano, Cuggiono, Magenta e Abbiategrasso e alla Croce Rossa e Croce Bianca di Legnano.

Bambini di Chernobyl, stop all'accoglienza 2020

Niente vacanza terapeutica per i bambini di Chernobyl attesi come ogni anno, a giugno, dalle famiglie ospitanti di Cerro Maggiore, Cantalupo, Legnano, Canegrate, Rescaldina e Castellanza.
Il Comitato accoglienza bambini di Chernobyl (che ogni anno organizza l'accoglienza e raggruppa le famiglie) in accordo col referente, locale ha infatti deciso di annullare l’accoglienza 2020 (che serve ai piccoli per eliminare parte delle sostanze radioattive presenti nel loro corpo a causa delle conseguenze del disastro nucleare del 1986) a causa della pandemia di Coronavirus (presente anche in Ucraina).
"Con grandissimo rimpianto ma consapevoli di aver preso la decisione giusta, abbiamo deciso di sospendere per quest'anno l'accoglienza dei bambini e ragazzi ucraini che avremmo dovuto accogliere a giugno e luglio - annuncia il presidente del comitato Marita Maggioni - Rimarremo in contatto con loro, con le loro famiglie, col nostro referente Detskji Fond a Chernigov per restare informati sulla loro situazione che, purtroppo, a oggi è la fotografia della nostra di tre settimane fa. Ci vedremo senz'altro l'anno prossimo e sarà ancora più bello".

I fondi donati a ospedali e soccorritori

E Maggioni aggiunge: "Abbiamo deciso di fare contributi per un totale di 1000 euro da destinare alla Fondazione degli Ospedali di Abbiategrasso, Cuggiono, Legnano e Magenta onlus (350 euro), alla Croce Rossa Italiana-Comitato di Legnano e Parabiago (350 euro) e alla Croce Bianca di Legnano (300 euro)".
Per seguire le iniziative del comitato è attivo il sito web cerrochernobyl.com

TORNA ALL'HOMEPAGE PER LE ALTRE NOTIZIE