Esclusiva

Coronavirus, intervista a una lainatese in Cina

Si tratta di Silvia Tiriolo, che si trova ad Hangzhou, vicino Shanghai, a circa 800 km da Wuhan.

Coronavirus, intervista a una lainatese in Cina
Cronaca Rhodense, 08 Febbraio 2020 ore 08:31

Coronavirus, intervista esclusiva a Silvia Tiriolo, una studentessa di Lainate  che si trova ad Hangzhou, vicino Shanghai, a circa 800 km da Wuhan, città dov’è scoppiata l’epidemia.

Coronavirus, intervista esclusiva

Abbiamo intervistato Silvia Tiriolo, una studentessa di Lainate  che si trova ad Hangzhou, vicino Shanghai, a circa 800 km da Wuhan, città dov’è scoppiata l’epidemia. La ragazza, in Cina dal settembre scorso, come ragazza alla pari, studia e si prende cura di un bimbo. Con la diffusione del Coronavirus ha spiegato che "dopo una paura iniziale, gli abitanti sono rimasti tranquilli e si sono adattati alla nuova situazione.  Si può uscire solo uno alla volta, ogni due giorni, previa registrazione. E quando rientri in casa ti misurano la febbre. Anche la famiglia dove sono ospite ha cercato di rassicurarmi. Nessuna psicosi, quindi. Invece sui social occidentali ho letto tanti commenti aggressivi e cattivi contro la Cina".

Il servizio completo su Settegiorni in edicola da venerdì, o sulla nostra edizione sfogliabile.

Leggi anche: Coronavirus domande e risposte dell’Istituto superiore di sanità