BUONI SPESA

Coronavirus, a Canegrate parte la solidarietà alimentare

Con un’ordinanza della Protezione civile, sono stati stanziati 67mila euro al Comune, che distribuirà buoni spesa ai più bisognosi.

Coronavirus, a Canegrate parte la solidarietà alimentare
Cronaca Legnano e Altomilanese, 31 Marzo 2020 ore 11:05

Coronavirus, a Canegrate parte la solidarietà alimentare. Con un’ordinanza della Protezione civile, sono stati stanziati 67mila euro al Comune, che distribuirà buoni spesa ai più bisognosi. Per ottenere i buoni si dovrà presentare domanda a partire da mercoledì 1 aprile; il modello sarà reperibile online sul sito e sul profilo Facebook del Comune insieme alle istruzioni di compilazione.

Coronavirus, solidarietà alimentare a Canegrate

Con un’ordinanza della Protezione civile, sono stati stanziati 67mila euro al Comune di Canegrate; l'Amministrazione spiega che "li useremo per acquistare buoni, da spendere in alimentari presso grande distribuzione e piccoli commercianti di Canegrate.
Distribuiremo i buoni come primo aiuto a coloro che sono colpiti dalla crisi, con particolare attenzione alle condizioni e alla composizione del nucleo famigliare. Cercheremo di toccare tutte le categorie, senza tralasciare lavoratori autonomi e piccoli commercianti. Il contributo complessivo a una famiglia potrà raggiungere i 600 euro.
Per ottenere i buoni si dovrà presentare domanda a partire da mercoledì 1 aprile. Un semplice modulo e pochi altri documenti permetteranno di documentare la situazione del richiedente e del suo nucleo familiare, ai fini della valutazione della domanda. Il modello di domanda sarà reperibile online sul sito e sul profilo Facebook del Comune insieme alle istruzioni di compilazione. Le domande si dovranno inviare via mail o, ma solo in casi eccezionali, presentate cartacee e in busta chiusa allo sportello all’ingresso del Comune, ogni mattina, dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 12, entro e non oltre il 15 aprile.
La distribuzione dei buoni inizierà entro pochi giorni (quando saranno completati gli accordi con gli esercenti) in modalità che verranno comunicate".

Fondo di solidarietà

"Considerata l’esiguità dei fondi che ci sono stati assegnati, il Comune di Canegrate li integrerà con un proprio fondo di solidarietà, che sarà costituito entro la fine di questa settimana. Daremo ai cittadini la possibilità di contribuire con versamenti a un Iban appositamente dedicato e poi rendicontato.
Oggi la Protezione civile ha iniziato il servizio di ritiro dei pasti offerti da un centro cottura di Cassano Magnago alla Caritas, che vengono distribuiti dai volontari Auser agli utenti in grave difficoltà" conclude l'Amministrazione.

 

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ZONA

TORNA ALL’HOMEPAGE PER LE ALTRE NOTIZIE