Cornaredo, 'Ndrangheta, sequestrati 13 immobili tra Cornaredo e Barlassina

Cornaredo, 'Ndrangheta, sequestrati 13 immobili tra Cornaredo e Barlassina
Cronaca 31 Maggio 2017 ore 09:45

CORNAREDO - Tredici immobili, tra appartamenti e box, situati tra Cornaredo e Barlassina, in Brianza, e vari conti correnti, su cui sono depositate ingenti somme di denaro, sono stati sequestrati dalla Dia di Milano a un imprenditore 57enne della provincia di Milano. L'uomo, di origine calabrese, fa parte di una famiglia già nota agli investigatori, e ha trascorsi giudiziari per estorsione, favoreggiamento personale e lesioni. 

Il provvedimento di sequestro dei beni - emesso dal Tribunale di Milano-Sezione Misure di Prevenzione - è stato eseguito dal Centro Operativo della Direzione Investigativa Antimafia di Milano, su proposta formulata dal Direttore della D.I.A., Nunzio Antonio Ferla. Le indagini svolte sull'intero patrimonio dell'imprenditore e del suo nucleo familiare hanno rilevato una netta sproporzione tra i redditi dichiarati e gli investimenti effettuati. Così è scattato il provvedimento di sequestro.