Menu
Cerca

Controllore aggredito sul treno, le telecamere "incastrano" il responsabile

Era successo alla stazione ferroviaria di Legnano. I fotogrammi hanno permesso alla Polizia di rintracciarlo. E' stato denunciato

Controllore aggredito sul treno, le telecamere "incastrano" il responsabile
Cronaca Legnano e Altomilanese, 28 Agosto 2019 ore 15:55

Controllore aggredito sul treno, il responsabile è stato rintracciato grazie alle immagini delle telecamere.

Controllore aggredito sul treno, fotogrammi fondamentali

Era il 19 agosto quando, su un treno in sosta alla stazione di Legnano, un capotreno aveva denunciato l'aggressione subita da parte di un cittadino straniero trovato a bordo senza biglietto. Gli agenti del Commissariato di zona, intervenuti sul posto, hanno immediatamente acquisito le immagini del sistema di videosorveglianza presente proprio lungo i binari: ed è così che hanno riconosciuto, grazie alla descrizione rilasciata dalla vittima, il presunto responsabile.
La notizia e i fotogrammi sono stati diramati a tutti gli uffici di polizia competenti della zona. Pochi giorni dopo gli agenti del posto Polfer di Gallarate, presenti sia a bordo di alcuni treni per il servizio di scorta così come in stazioni (come quella di Legnano) lo hanno riconosciuto. L'aggressore, un 23enne del Gambia, era in possesso della stessa bici immortalata nei fotogrammi delle telecamere così come lo stesso cappello.

La denuncia

In accordo con il Commissariato di Legnano, il giovane è stato portato negli uffici della Questura di Milano per procedere al fotosegnalamento e agli atti di rito. Dalle verifiche effettuate, è emerso che il 23enne aveva a suo carico numerosi precedenti per reati contro il patrimonio, droga, ingresso illegale in Italia e la misura dell'avviso orale emessa dal Questore di Milano.
Per lui ora la denuncia per i reati di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni e interruzione di pubblico servizio.

TORNA ALL'HOMEPAGE DI SETTEGIORNI.IT PER LE ALTRE NOTIZIE