Menu
Cerca
rho

Controllato dalla Polizia li minaccia "L'autorcertificazione è inutile e questo è abuso di potere"

Controllato dalla Polizia li minaccia "L'autorcertificazione è inutile e questo è abuso di potere"
Cronaca Rhodense, 04 Maggio 2020 ore 14:46

Controllato dalla Polizia li minaccia "L'autorcertificazione è inutile e questo è abuso di potere": è successo domenica 3 maggio

Controllato dalla Polizia li minaccia "L'autorcertificazione è inutile e questo è abuso di potere"

Ieri, domenica 3 maggio, intorno a mezzogiorno, la Volante Rho transitando in via Sartirana ha notato sopraggiungere dalla corsia di marcia opposta un’auto nera con a bordo un solo conducente che alla vista della volante ha accelerato. I poliziotti hanno quindi deciso di raggiungere l’uomo per procedere ad un controllo di polizia. Immediatamente C.F., classe '74 di Rho, si è portato a distanza ravvicinata dagli operanti per contestare i motivi del controllo. I poliziotti lo hanno ad indossare quanto prima il proprio dispositivo di sicurezza per procedere in sicurezza alla sua identificazione, cosa che ha fatto solo dopo reiterati inviti. Interpellato in merito alla sua presenza in strada ed invitato a fornire dei comprovati motivi, l'uomo ha riferito di essere uscito di casa per recarsi a comprare le sigarette e per prelevare dei soldi al bancomat, motivi di necessità riportati nel modulo di autodichiarazione da lui compilato fornitogli per l'occasione. Al termine della compilazione dell’atto, l’uomo visibilmente infastidito dalla situazione, ha cominciato  a disquisire sulla costituzionalità dell’autocertificazione a suo dire inutile e sull’abuso di potere che sosteneva che stava subendo. C.F. ha poi aggiunto il suo legale gli aveva confermato quanto da lui stava affermato che, anzi, avrebbe denunciato i poliziotti ed avrebbe avvertito i loro superiori del torto subito. Per tale atteggiamento lo stesso, con numerosi precedenti di polizia, oltre ad essere stato sanzionato per aver trasgredito l’Ordinanza Regionale nr. 521 del 04.04.2020 in ordine all’uso dei DPI, è stato denunciato per minaccia e resistenza a Pubblico Ufficiale anche perché, invitato a recarsi in Commissariato per identificarlo, vi ottemperava solo dopo una decisa opposizione.

TORNA ALLA HOME