Contrassegni invalidi fotocopiati: lotta al controllo delle soste

L’infrazione per questa violazione è punita con 85 euro e 2 punti sulla patente.

Contrassegni invalidi fotocopiati: lotta al controllo delle soste
Rhodense, 17 Aprile 2018 ore 16:13

Contrassegni invalidi fotocopiati: gli agenti di Polizia Locale di Settimo Milanese rafforzano il controllo delle soste.

Contrassegni invalidi fotocopiati

Il controllo delle soste sulle aree invalidi è da sempre uno dei cardini del servizio della Polizia Locale, per garantire a chi ne ha diritto di poter usufruire degli spazi riservati messi a disposizione dall’Amministrazione. Negli ultimi giorni, tuttavia, è emerso un nuovo e preoccupante fenomeno. Si è accertato che questi posteggi, oltre ad essere utilizzati da chi non ne ha titolo e che quindi non espongono alcun contrassegno, vengono utilizzati anche da chi, in teoria, ne avrebbe titolo ma utilizzando dei contrassegni fotocopiati a colori.

Multa di 85 euro e 2 punti sulla patente

Il pass, di colore azzurro nel nuovo formato europeo, è dotato di un bollo anticontraffazione olografico. Si tratta di un adesivo metallizzato che, esposto alla luce, mostra dei disegni cangianti; nella fotocopia a colori, per quanto ben fatta, questo bollo diventa di colore grigio. Negli ultimi controlli ci si è accorti che sempre più persone titolari di pass lo fotocopiano, incastrandolo sul cruscotto in modo da nascondere la data di scadenza e il bollo stesso. L’infrazione per questa violazione è punita con 85 euro e la decurtazione di 2 punti dalla patente per il responsabile.

Il pass è legato alla persona non alla targa

L’altro tipo di infrazione emersa durante i controlli, consiste nel fatto che le autovetture, seppur posteggiate negli stalli riservati e con esposto il contrassegno in originale, in realtà non trasportino il titolare del contrassegno stesso. In pratica le autovetture circolano sempre con il pass esposto (originale questa volta) utilizzando gli spazi riservati anche in assenza della persona che gode di tal diritto.