Cronaca

Confermato l'ergastolo per Massimiliano Sestito, era evaso dai domiciliari a Pero

La prima sezione penale della Corte di Cassazione ha confermato la condanna per l'uomo nel processo legato all'omicidio Femia

Confermato l'ergastolo per Massimiliano Sestito, era evaso dai domiciliari a Pero
Cronaca Rhodense, 28 Febbraio 2023 ore 18:10

La prima sezione penale della Corte di Cassazione ha confermato la condanna per Massimiliano Sestito, che nell’appello ter del processo per il delitto Femia,  avvenuto a Roma il 24 gennaio del 2013, era stato condannato all’ergastolo

Era evaso dai domiciliari che stava scontando a Pero nella casa del padre

L'uomo alla fine del mese di  gennaio di quest'anno era evaso dalla casa  del padre a Pero, dove stava scontando i domiciliari proprio nell'imminenza dell'udienza in Cassazione

Ripreso pochi giorni dopo l'evasione, a Napoli, dai Carabinieri di Rho

L'uomo era stato rintracciato pochi giorni dopo alla stazione della Circumvesuviana di Sant 'Anastasia in provincia di Napoli. I giudici della prima sezione penale, che il 3 febbraio hanno rinviato a oggi la sentenza, hanno rigettato i ricorsi presentati dalle difese di Sestito e del suo coimputato Francesco Pizzata contro la condanna della Corte d'appello di Roma nell'ottobre 2021 nel processo ter per l'omicidio del boss Vincenzo Femia , avvenuto a Roma nel 2013.

Sestito ha già scontato una condanna a 30 anni per l'omicidio del carabiniere Renato Lio

La sentenza accoglie la richiesta della procura generale della Cassazione di rigettare i ricorsi, confermando le condanne all'ergastolo per Sestito e a 24 anni e 8 mesi per Pizzata. Prima di questa condanna definitiva, Sestito ha già scontato una condanna a 30 anni per l'omicidio del carabiniere Renato Lio nel 1991.

Seguici sui nostri canali