Menu
Cerca

Comuni virtuosi, Rescaldina primo per la gestione del territorio

Il sindaco Cattaneo e gli assessori Laino e Gasparri a Trento per la premiazione. "Il sogno di cinque anni è una realtà".

Comuni virtuosi, Rescaldina primo per la gestione del territorio
Legnano e Altomilanese, 15 Dicembre 2018 ore 18:23

Comuni virtuosi, ora c'è anche Rescaldina.

Comuni virtuosi, primo premio a Rescaldina

Era il 6 novembre quando sul sito dei "Comuni virtuosi" è apparso l’elenco dei 50 comuni finalisti. Da allora è passato un mese di attesa scaramantica (il sindaco dice che il mantra di queste settimane è stato "non possiamo essere noi, ci sono Comuni più virtuosi di noi!") che ha portato al tanto atteso momento della verità quando, sabato 15 dicembre al Muse, il Museo delle Scienze di Trento, Rescaldina è stata incoronata come Comune più virtuoso nella gestione del territorio per, così dice la motivazione, "aver preservato il territorio dall’ennesima colata di cemento lavorando ad un piano urbanistico improntato a sostenibilità e riqualificazione".
"Il riferimento alle scelte dell’assessorato guidato da Marianna Laino è chiaro - spiega l'Amministrazione comunale -: il no all’insediamento del Centro commerciale sull’area da 300mila metri quadrati tra Cerro e Rescaldina, la variante virtuosa che ha trasferito le capacità edificatorie di Auchan nel parcheggio preservando i terreni agricoli e infine la recente (nello scorso ottobre) adozione di un Piano di governo del territorio che rivoluziona le previsioni per il futuro di Rescaldina: basta edificazioni oltre il consolidato e soprattutto facilitazioni per le ristrutturazioni e le riqualificazioni.

"Abbiamo progettato un paese dove è bello vivere"

"Abbiamo programmato il futuro di Rescaldina, un paese che pur avendo salde radici saprà rinnovarsi con rispetto all’ambiente e alla sua identità - spiega l'assessore all'Urbanistica Marianna Laino -, abbiamo progettato un paese che avrà più verde, un paese dove sarà facile muoversi in sicurezza anche a piedi e im bici, un paese dove ci si potrà incontrare, fare la spesa, fare sport, avere servizi. Insomma un paese dove è bello vivere!".

"Abbiamo coinvolto tutti, dai più piccoli ai più grandi"

Le fa eco Elena Gasparri, assessore alle Politiche partecipative: "Abbiamo coinvolto tutti i cittadini, dai più piccoli ai più grandi, per disegnare la Rescaldina del futuro. È stato un percorso molto arricchente che ha contribuito a sviluppare una cultura dell’incontro, del confronto e della partecipazione. Quello che è emerso e che abbiamo provato a tradurre in termini tecnici è il desiderio di un paese a misura di tutti, un paese che sia comunità".

"Il premio più che nostro è dei cittadini"

"Il premio infatti più che nostro è dei cittadini - conclude il sindaco Michele Cattaneo diretto a Trento con i suoi assessori per la premiazione -, oggi è come se fossimo qui tutti, 14.211 rescaldinesi, a ricevere il premio per avere tracciato insieme la strada per la Rescaldina che verrà. Devo ringraziare in particolar modo il personale del comune e la mia giunta che come una squadra coesa ha saputo giocare una partita eccezionale pur in mezzo a imprevisti e difficoltà che mai avremmo voluto dover affrontare. I Comuni virtuosi sono sempre stati un miraggio per noi. Tutti noi abbiamo nelle nostre librerie i libri di Marco Boschini che hanno rappresentato lo stile con cui avremmo voluto amministrare e con cui abbiamo poi amministrato. Il premio di oggi è quindi il coronamento di un percorso ma anche la sfida per i prossimi anni. Rescaldina sempre più virtuosa per essere sempre più di tutti #abbiamomoltoincomune".

"Si avvera il sogno di cinque anni"

Per Cattaneo, Laino e Gasparri "il sogno di cinque anni, entrare nell'olimpo dei Comuni virtuosi, è una realtà". Un'affermazione fatta con orgoglio "per l'impresa raggiunta con la squadra di Vivere Rescaldina e con tutta la giunta, una fantastica giunta!".

 

TORNA ALLA HOME PAGE E LEGGI TUTTE LE NOTIZIE