Cinquanta colpi in sei giorni, presi i rapinatori della Giulietta bianca

Cinquanta colpi in sei giorni, presi i rapinatori della Giulietta bianca
24 Giugno 2017 ore 09:39

BARANZATE – Agivano armati di una pistola a salve, indossavano berretti e occhiali da sole e guidavano un’Alfa Giulietta bianca, rubata e con la targa modificata. Individuavano le vittime, per lo più anziani, accostavano, scendevano al volo, la rapinavano e poi rimontavano in auto e si dileguavano. Sempre così. Almeno 50 volte, a Milano e nell’hinterland, da venerdì 16 a giovedì 22 giugno, quando i carabinieri del Nucleo radiomobile di Corsico li hanno arrestati dopo un inseguimento di dieci chilometri sulla tangenziale ovest. A finire in manette sono satati Patrizio e Carlo Hudorovich, 25 e 32 anni, residenze nei campi rom di via Martirano a Milano e di via Monte Bisbino a Baranzate. L’allarme è partito da Settimo Milanese, alle 10.40 di giovedì 22: una delle vittimee, la quarta della giornata, ha chiamato le forze dell’ordine. La pattuglia dei carabinieri si è messa sulle tracce dell’auto dei malviventi che hanno premuto l’acceleratore procedendo tra zigzag nel traffico e speronamenti. Dopo dieci chilometri però, giunti a Cusago, i banditi sono stati bloccati: la Giulietta è stata circondata dai militari e ai due non è rimasta altra scelta che arrendersi.


Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia