Menu
Cerca

Cimitero di Mazzo: Vietato pregare sulle tomba dei defunti, "Pericolo caduta marmi"

Cimitero di Mazzo: Vietato pregare sulle tomba dei defunti, "Pericolo caduta marmi"
Cronaca Rhodense, 01 Settembre 2019 ore 11:40

La manutenzione del cimitero di Mazzo è scarsa

Dopo 10 mesi dalla denuncia ancora problemi

Cimiteri della Vergogna durante la solennità dei defunti. Avevamo titolato così, lo scorso mese di Novembre per segnalare l'abbandono del campo santo di corso Europa a Rho, e quelli delle frazioni, soprattutto per quanto riguardava i soffitti. Muri scrostati e pericolanti, anche se l'amministrazione comunale ha sempre ribadito che non erano pericolosi, che non erano certo un bel biglietto da visita per i parenti dei defunti che in concomitanza della ricorrenza dei defunti si sarebbero recati nei cimiteri.

Promesse non mantenute a Mazzo

Dopo la denuncia fatta dai cittadini attraverso Settegiorni, l'amministrazione comunale, tramite l'assessore ai cimiteri Maria Rita Vergani aveva assicurato che i lavori di ripristino dei soffitti sarebbero stati eseguiti. Mentre a Rho qualcosa è stato effettivamente fatto, a Mazzo la situazione è ancora uguale. I soffitti,  come dimostra la foto, sono ancora tutti sgretolati e inoltre nei giorni scorsi è stato vietato ai parenti dei defunti l'ingresso ai loculi della scala posizionata a sinistra subito dopo l'ingresso, motivo: Pericolo distacco dei marmi.

La rabbia degli utenti del cimitero

Rabbia dei parenti dei defunti che hanno contattato la nostra redazione per segnalare l'ennesimo disguido all'interno del camposanto. "La società che lo gestisce - affermano -, a Mazzo non effettua nessun tipo di manutenzione ormai da anni. E' vergognoso"