Menu
Cerca
8 Marzo

Cif: “Troppo poche le vie ‘in rosa’: solo 11 su 193”

Il Centro italiano femminile di Legnano chiede "un riequilibrio nella toponomastica cittadina per quanto riguarda il genere".

Cif: “Troppo poche  le vie ‘in rosa’:  solo 11 su 193”
Cronaca Legnano e Altomilanese, 08 Marzo 2021 ore 15:56

Cif Legnano chiede un riequilibrio nella toponomastica della città: “182 vie dedicate a uomini, 11 a donne”.

Cif Legnano: “Puntiamo più che mai l’attenzione sulla Giornata della donna”

“Una ricorrenza, non una festa”. Questo è l’8 Marzo per il Centro italiano femminile di Legnano, che invita a “puntare più che mai l’attenzione” su questa Giornata, perché “le donne hanno l’occasione di mettere insieme le loro voci e rivendicare una parità che di fatto non è ancora stata raggiunta”. Tanto più in questo tempo di pandemia, “che ha gravato ancora di più sulle donne, che stanno vivendo con grande difficoltà; a ogni età stanno affrontando tutte le problematiche legate non solo alla salute propria e dei famigliari, ma in tutti gli ambiti, sia lavorativi che famigliari, sono le più esposte” prosegue il Cif. “Tante di loro hanno perso il lavoro, negli ultimi due mesi del 2020 su 101mila persone che hanno perso il lavoro, 99mila sono donne, perché la crisi ha colpito più duro quei settori in cui le donne sono la maggioranza. La crisi ha innescato e amplificato molte situazioni di violenza famigliare: abbiamo notizie continue di femminicidi. Gridiamo ‘basta!’, ma che fare? Chiediamo un’attenzione massima e che le leggi siano applicate in modo più incisivo”.

“Stiamo raccogliendo testimonianze al femminile al tempo del Covid”

Il Cif sta raccogliendo testimonianze di donne al tempo del Covid: è possibile leggerle sul blog centroitalianofemminile.blogspot.com, chi volesse inviare il proprio contributo può scrivere a ciflegnano@libero.it. «Dal racconto della vita di tutti i giorni potremo conoscere momenti dolorosi e complicati, ma anche aspetti che non pensavamo esistessero: resilienza, caparbietà, collaborazione, empatia si sono espresse in molte occasioni e questo ci dà speranza».

La richiesta al Comune: “Intitoli un luogo pubblico all’8 Marzo”

L’associazione coglie inoltre l’occasione per chiedere “un riequilibrio della toponomastica della nostra città per quanto riguarda il genere”. “8 Marzo, una data importante perché riguarda la metà della popolazione, le donne, a cui dobbiamo rispetto e stima – argomenta il Cif – Le donne che hanno cambiato il mondo sono tante, tantissime, ma spesso la storia è stata feroce con loro lasciandole nell’oblio. Da un’indagine sulle intitolazioni delle vie di Legnano abbiamo riscontrato che sono menzionate circa 193 persone e di queste solo 11 sono donne: esempio chiarissimo di squilibrio nella memoria collettiva del nostro Paese. Abbiamo fatto formale richiesta all’Amministrazione di intitolare un luogo pubblico alla data ‘8 Marzo-Giornata internazionale della donna’ per rivendicare il fatto che le donne hanno determinato quanto gli uomini il corso degli eventi e le forme dell’umana cultura”.

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli