Cronaca

Chiamati per una lite in casa arrestano il proprietario per spaccio

Chiamati per una lite in un appartamento, gli agenti del commissariato di Rho-Pero arrestano un 27enne per detenzione a fine spaccio di droga.

Chiamati per una lite in casa arrestano il proprietario per spaccio
Cronaca Rhodense, 17 Marzo 2019 ore 07:42

La Polizia in una casa di via Verbania

A chiamare il commissariato il vicino di casa

Chiamati per una lite in un appartamento, gli agenti del commissariato di Rho-Pero arrestano un 27enne per detenzione a fine spaccio di droga.  È successo a Rho. I poliziotti sono intervenuti in via Verbania, dove era stata segnalata una violenta lite.  A telefonare alla centrale operativa era stato un vicino preoccupato dalle urla che sentiva.

Pochi grammi di marijuana sul tavolo

Quando gli agenti sono arrivati, hanno suonato il campanello e dopo alcuni minuti di attesa ha aperto la porta un 27enne che in modo cordiale ha fatto entrare in casa i poliziotti, negando però che ci fosse una lite in corso nonostante alcuni frammenti di vetro sul pavimento. Insospettiti, gli agenti decidono di controllare l’abitazione e trovano un piccolo involucro in cellophane che conteneva pochi grammi di marijuana.

Altra marijuana sul balcone con un bilancino

A quel punto gli agenti decidono di fare un controllo più accurato e trovano un bilancino di precisione nascosto all’interno di una scatola in legno e piccoli pezzi di cellophane che lasciavano presumere una attività di confezionamento di droga.
La conferma arriva con la perquisizione del balcone: qui trovano un sacchetto in plastica, contenente più di 100 grammi di marijuana, probabilmente lanciato quando la polizia ha suonato il campanello.

L'uomo trasferito a San Vittore

A quel punto il 27enne è stato accompagnato negli uffici del commissariato e dopo gli accertamenti è stato arrestato e trasferito nel carcere di San Vittore.

Seguici sui nostri canali