Cerro Maggiore, anziana cade in casa: i carabinieri sentono le urla, rompono la finestra e la salvano

Cerro Maggiore, anziana cade in casa: i carabinieri sentono le urla, rompono la finestra e la salvano
13 Gennaio 2017 ore 15:18

CERRO MAGGIORE – Era caduta in casa scivolando su un tappeto e si era ferita alla testa. A sentire le sue grida di aiuto sono stati i carabinieri che sono riusciti a entrare nell’abitazione e salvarla.
E’ quanto successo il 12 gennaio in una via che si collega a via S.Pio X, strada che collega Cerro con la frazione di Cantalupo. La pattuglia dei militari del Radiomobile della Compagnia di Legnano era di passaggio quando ha sentito suonare un’allarme. I carabinieri si sono fermati, per capire da dove provenisse il suono (che si è poi scopero essere un antifurto malfunzionante). Poi a loro non sono sfuggite le grida della signora: flebili, ma i militari hanno capito da dove provenivano.
Così, senza esitazione, hanno scalcato la recinzione dell’abitazione avvicinandosi a una finestra. Ma non si sentiva più nulla. I carabinieir hanno rotto la finestra ed è così che hanno trovato l’anziana, 84enne, riversa sul pavimento e in una pozza di sangue. Gli uomini dell’Arma hanno prestato i primi soccorsi, che hanno così evitato conseguenze peggiori, allertando il 118.
La donna era sola incasa, inciampata in un tappeto aveva battuto la testa provocandosi una profonda ferita. Non riusciva più a rialzarsi e quindi si era messa a urlare. Portata in ospedale, la 84enne è a tuttora in osservazione.


Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia