Cronaca
La cronaca

Cerca di investire un agente mentre gli fa la multa: identificato

Nella fase di contestazione, il proprietario dell'auto si è rifiutato di dare le generalità, poi è salito in macchina e ha cercato di investire un agente.

Cerca di investire un agente mentre gli fa la multa: identificato
Cronaca Legnano e Altomilanese, 12 Marzo 2020 ore 11:15

Cerca di investire un agente di Polizia Locale: spiacevole incidente a Parabiago.

Cerca di investire un agente: ecco cos'è successo

L’emergenza sanitaria in corso impone alle Amministrazioni comunali maggior presidio, presenza e controllo del rispetto delle direttive governative in continuo restringimento. In questo senso il Comando della Polizia Locale di Parabiago ha, da giorni, intensificato il presidio, i controlli e i turni serali, senza dimenticare di far rispettare anche il codice della strada. Il pomeriggio di lunedì 9 marzo, durante l’attività di controllo, una pattuglia della Polizia Locale è intervenuta per un’auto parcheggiata su un passaggio pedonale, ma nella fase di contestazione, il proprietario è arrivato in prossimità rifiutandosi più volte di fornire le generalità e i documenti richiesti dagli agenti.

Per il poliziotto locale una prognosi di 15 giorni

Salito in auto, la persona fermata, ha acceso il motore iniziando ad accelerare e a frenare finché non è partito calpestando con la ruota il piede dell’Agente. Nel momento in cui l'uomo ha accelerato, poi, il dito della mano che il poliziotto teneva sulla maniglia della portiera, è rimasto incastrato. Ciò ha voluto dire per l’Agente presentarsi in Pronto Soccorso con il risultato di una prognosi di 15 giorni. La lesione non è grave, ma il conducente è stato identificato e chiamato in Comando dove si è presentato con il suo legale di fiducia. Ufficiali e Agenti hanno, quindi, dato seguito agli atti conseguenti per segnalare alla Procura i reati registrati durante il controllo.

Le parole dell'assessore

“In questo momento di coronavirus, operare senza dimenticarsi l’ordinario non è semplice - afferma l'assessore alla Sicurezza Barbara Benedettelli - per questo motivo occorre collaborazione anche da parte dei cittadini. L’episodio non solo è stato spiacevole, ma è anche grave. Perché sottrarsi con tale prepotenza e arroganza al controllo dei nostri Agenti? Come Amministrazione Comunale facciamo appello ai cittadini richiamandoli a un atteggiamento collaborativo verso i nostri Agenti e Ufficiali che, insieme a noi, stanno mantenendo alta l’attenzione sul rispetto delle indicazioni governative in corso, che però, lo sottolineo, non annullano le regole del codice della strada".

La solidarietà dell'Amministrazione all'agente

Poi ha continuato Benedettelli: "All’agente colpito va la nostra solidarietà e l’augurio di pronta guarigione. Al Comandante, agli Ufficiali, agli agenti tutti va il nostro immenso grazie per la professionalità e passione che stanno dimostrando in questa “surreale” emergenza".

TORNA ALLA HOME E LEGGI LE ALTRE NOTIZIE