Cardiologia Tradate, il nuovo direttore è Battistina Castiglioni

Cardiologia Tradate, il nuovo direttore è Battistina Castiglioni
Saronno, 03 Agosto 2019 ore 17:02

Da oggi, 2 agosto, la dottoressa Battistina Castiglioni è il nuovo Direttore della Struttura Complessa di Cardiologia dell'Ospedale Galmarini di Tradate.

Cardiologia Tradate, direttore d'eccellenza

Dirigerà la Cardiologia di Tradate, ma qual è il passato della dottoressa Battistina Castiglioni? Un curriculum d'eccellenza: nel 1989  ha conseguito presso l’Università di Pavia la Laurea in Medicina e Chirurgia e nel 1994 la specializzazione in Cardiologia, a pieni voti con lode.
Nel dicembre 1993 è stata assunta presso il Servizio di Cardiologia Interventistica, ora Struttura Complessa Cardiologia 2 con proiezione territoriale sul Verbano, dove dal 2009 riveste il ruolo di Responsabile di Struttura Semplice Cardiologia interventistica e dal novembre 2018 di Responsabile facente funzione della Struttura Complessa Cardiologia 2.

battistina castiglioni njuovo direttore della cardiologia tradate

Esperienza e ruolo nazionale

Nel corso degli anni di attività, ha eseguito come Primo Operatore più di 20.000 coronarografie e PCI sia in elezione che in urgenza, più di 600 impianti di pace-maker (tradizionali-ICD-CRT-CRT-D) ed interventi in ambito di cardiopatie strutturali come chiusura di PFO e TAVI per stenosi aortica. Coordina e segue attivamente le procedure eseguite dai collaboratori, in particolare per i casi più complessi.  Dal 2008 al 2010 è stata Professore a contratto dell'Università degli Studi dell'Insubria nel corso di Laurea "Tecniche di fisiopatologia cardiocircolatoria e perfusione cardiovascolare". Ha pubblicato articoli scientifici su riviste cardiologiche nazionali ed internazionali e partecipa in qualità di relatore e moderatore invitato a Congressi nazionali ed internazionali. Collabora con le principali società scientifiche cardiologiche (sia in ambito regionale che nazionale) alla realizzazione di eventi cardiologici in qualità di faculty e membro della Segreteria Scientifica.
E’ membro del Consiglio Direttivo Nazionale della Società Italiana di Cardiologia Interventistica dove è Responsabile dei dati di attività delle Emodinamiche Italiane.

LEGGI ANCHE: Ospedale di Tradate, i 10 milioni di euro daranno i primi frutti entro il 2020