Cronaca
INTERVENTI NEL CAPOLUOGO

Capodanno: feriti dai botti, liti e sventata violenza sessuale

Agenti impegnati nel soccorrere diverse persone dopo lo scoppio dei petardi

Capodanno: feriti dai botti, liti e sventata violenza sessuale
Cronaca Milano città, 01 Gennaio 2022 ore 14:54

Capodanno a Milano: persone ferite dai petardi e durante liti in strada.

Capodanno, i feriti coi botti

Feriti dai botti di Capodanno a Milano. E' successo questa notte quando molte persone si sono riversate nelle strade per festeggiare l'anno nuovo. Quattro i feriti. Si è trattato di un 23enne brianzolo (feritosi intorno alla 1.20) e un 72enne milanese (alla 1.05) dimessi dall'ospedale milanese Fatebenefratelli rispettivamente con 10 e 20 giorni di prognosi per ferita alla mano sinistra procurate armeggiando delle pistole scacciacani. In ospedale anche un 48enne di Milano che, alle 0.50, è stato colpito da un fuoco pirotecnico in via Cusago che gli ha causato una lesione alla mano sinistra con 20 giorni di prognosi (ospedale san Carlo). E poi un 48enne filippin che, alle 3.20, è stato colpito dall'esplosione di un petardo lanciato da altri: per lui 12 giorni di prognosi per una ferita alla mano destra (Policlinico).

Il sequestro

In tema di petardi, la Polizia di Stato di Milano, poco dopo le 22.30, è intervenuta in Piazza Duomo per il sequestro (a carico di ignoti) di circa 1,5 chilogrammi di artifizi pirotecnici (sul posto anche gli artificieri).

Le liti

I poliziotti sono poi intervenuti anche per liti scoppiate in città. Poco dopo la mezzanotte intervento in Piazza Gae Aulenti dove due giovani, di 18 e 19 anni, sono stati aggrediti da 7 giovani stranieri: il primo è stato colpito con una bottiglia alla testa, l'altro con colpi al torace, per entrambi il trasporto in codice giallo al Fatebenefratelli. Alle 6.50 gli agenti dell'Ufficio prevenzione generale sono intervenuti per la lite tra cittadino, probabilmente nordafricani, sprovvisti di documenti. Una persona è stata portata al Policlinico in codice rosso (non in pericolo di vita) per una ferita da bottiglia; un'altra persona, per dolori al polso, è finita al san Paolo in codice verde.
E ancora: poco prima delle 5, un 21enne italiano che stava salendo su un un bus a Cairoli, è stato ferito alla mano da una persona con la quale stava litigando in attesa del pullman: giunto a Lanza, il conducente ha fermato la corsa, fatto scendere i passeggeri per provvedere a pulire e sanificare il mezzo col ferito portato in codice verde al Fatebenefratelli.
Altro intervento in via Mazzini, verso la 1.30, per un'aggressione compiuta ai danni di una 19enne lombarda: la giovane è stata circondata da circa 30 ragazzi stranieri che le hanno afferrato la borsa, con la quale ha cercato di allontanarli: è stata anche vittima di palpeggiamenti e tentativo di svestizione; i ragazzi, visti i poliziotti, sono scappati.