Menu
Cerca

Caos Trenord: treni cancellati e in ritardo fino a un'ora

I pendolari: "Olimpiadi del disservizio già vinte"

Caos Trenord: treni cancellati e in ritardo fino a un'ora
Saronno, 25 Giugno 2019 ore 19:37

Caos Trenord: Mentre di festeggiano ancora le Olimpiadi Invernali, odissea dei pendolari oggi tra ritardi, cancellazioni e mancati avvisi.

Caos Trenord

"L'estate è appena cominciata ma per Trenord siamo alla vigilia della Passione". Due treni cancellati e forti ritardi, fino a quasi un'ora, oggi pomeriggio lungo la linea Milano/Gallarate. Il treno 5326 (Milano Porta Garibaldi/Varese) delle 18.02 è stato cancellato per un guasto e il 23065 (Varese/Treviglio) è rimasto fermo alla stazione di Gallarate per un guasto all'infrastruttura ferroviaria. Ritardo  per il 5324 (Milano Porta Garibaldi/Porto Ceresio) delle 17.32, per il 2153 (Domodossola/Milano) della 16.51, per un guasto al sistema di chiusura delle porte, il 33286 (Milano Porta Garibaldi/Luino) delle 18.06 per "operazioni di manutenzione straordinaria in seguito a un guasto che si è verificato al momento della partenza". E per motivi non precisati, il TI 10422 (Milano Porta Garibaldi/Domodossola) delle 17.49 è partito con oltre 30 minuti di ritardo.

Pendolari abbandonati

Calvario per i pendolari acuito dalle scarse, quando non nulle o addirittura errate, informazioni date ai pendolari che cercavano di destreggiarsi fra ritardi e cancellazioni per arrivare a casa. "Eravamo sul 17.32  (Milano Porta Garibaldi/Porto Ceresio) ma si è spento. Dopo un po' è uscita la comunicazione di un ritardo 15 minuti e il capotreno ha detto a chi doveva andare a Legnano, Busto e Gallarate di scendere e andare  a prendere il Domodossola delle 17.49 - racconta una pendolare - Saliti, abbiamo sentito da un passeggero che il treno non si sarebbe fermato a Legnano, dove saremmo dovuti scendere noi. Siamo tornati al Domodossola e lì il capotreno ci ha detto che non era stata accordata la fermata straordinaria a Legnano ma che non aveva avvisato i passeggeri". Qui l'assurdo: "Gli abbiamo chiesto di farlo perchè tutti erano convinti che il treno si sarebbe fermato a Legnano ma lui non ha voluto. Siamo tornati al Domodossola e abbiamo avvisato noi i passeggeri, a voce. Siamo poi risaliti sul 17.32 perchè non c'erano altri treni. Siamo stati fermi almeno mezz'ora, senza nessuna informazione. Alla fine siamo partiti dopo il treno per Luino delle 18.06 che pure era in ritardo. Sull'app, i messaggi dei ritardi per entrambi i treni sono arrivati solo 10 minuti dopo la partenza".

 

I ritardi continuano tutt'ora: il traffico è bloccato per un guasto a un treno poco fuori dalla stazione.

 

LEGGI ANCHE: Audizione Trenord al Pirellone. Monti "Segnali positivi, si valuti il ripristino di alcune corse"