Menu
Cerca

Campo Sportivo: ignoti si avventano contro la recinzione

Vandali in azione contro la cinta del Centro Sportivo Moroni: pochi i danni ma trapela il disappunto della Società

Campo Sportivo: ignoti si avventano contro la recinzione
Rhodense, 03 Luglio 2019 ore 14:15

Campo Sportivo a Pogliano: ignoti divelgono la rete che delimita la struttura

Campo Sportivo: ignoti si avventano contro la recinzione

Risale alla serata tra 1 e 2 luglio l'atto che ci resoconta, costernato, il Presidente della Poglianese Paolo Moroni. Il racconto si svolge nel corso di un'intervista sulle notizie dell'Associazione Sportiva calcistica: una delle più rinomate sul territorio della periferia di Pogliano. L'intervista apre la parentesi su un'azione di degrado e di disprezzo del bene comune. Per poi riprendere le fila delle novità di mezza e fine estate: una fra tutte la prima categoria. Una ri-partenza alla grande per il team: che propone conferme e introduce innovazione.

Qui tratteremo dell'atto vandalico a danno della rete che fa da cinta di recinzione al perimetro esterno del campo. La zona é quella della pista ciclabile, leggermente nascosta rispetto alla sede principale di via Chiesa. Il percorso interessato é breve. Si tratta del pezzo di strada che porta l'asfalto rovente dal piccolo parcheggio dell'Asilo <<Padre Bernasconi>> a Piazza Mercato (e viceversa). Attraversato dalle biciclette e dai pedoni che lo calpestano per trascinarsi verso Pogliano o Bettolino. La location degli allenamenti, il Campo Sportivo <<Moroni>>, pre-vede al centro il ragazzo, le sfide, il gioco: sui bordi l'inciviltà di qualcuno. Un gesto non gravissimo, considerati i danni lievi. Ma comunque importante. Valutando altresì che non é la prima volta che la sede della squadra é presa di mira (ladri negli spogliatoi ndr 21 marzo).

La segreteria della Società Sportiva di giorno é gremita: tra il Parco Acquatico Oplà e il centro diurno estivo é un fermento di bambini e ragazzi. In aggiunta le Busnelli della Patronale in zona corso Europa. E' in questo punto di traffico di passaggio che si trova la sede della Poglianese. All'intersezione tra gli svaghi della Pogliano estiva.

<<La sera del primo luglio - dice Paolo Moroni - dopo il campus che proponiamo alla fine dell'anno scolastico - qualcuno mi ha avvertito di andare a vedere che cos'era successo. Ho trovato una parte della cinta divelta. Ho cercato di sistemare come potevo. Va tutto bene. Ma per questo fatto sono amareggiato>>.

TORNA ALLA HOME PER LEGGERE LE ALTRE NOTIZIE