Calendario di Mussolini all'edicola dell'ospedale, è polemica

L'almanacco del Duce fa discutere: Usb sanità stigmatizza la scelta di metterlo in vendita, il consigliere regionale De Corato ribatte: "Ridicoli!"

Calendario di Mussolini all'edicola dell'ospedale, è polemica
Cronaca 15 Novembre 2017 ore 17:14

L'edicola dell'ospedale espone un calendario di Mussolini e scoppia la polemica.

L'almanacco di Mussolini tra giornali e riviste

L'edicola dell'ospedale mette in vendita un calendario dedicato al Duce, un passante scatta una fotografia che finisce su facebook e scoppia un vero e proprio caso.  Succede a Legnano, nel nuovo nosocomio di via Papa Giovanni Paolo II. Tra le locandine dei giornali, l'avviso che in quel punto vendita sono disponibili i biglietti della lotteria Italia e l'espositore dei libri tascabili, è spuntato infatti un calendario 2018 di Benito Mussolini. Molti non ci avranno fatto caso, nei mercatini in giro per l'Italia non è infrequente trovare in vendita gadget e cimeli fascisti, ma a qualcuno quella foto del Duce in uniforme davanti all'aquila romana con le ali spiegate ha fatto storcere il naso.

Lo segno del sindacato

E così, mentre la foto scattata da un passante finisce su un gruppo facebook, il sindacato Usb Sanità stignatizza la scelta dell'edicolante e chiede la rimozione del calendario.

La replica di De Corato

Immediata la replica di Riccardo De Corato, ex vicesindaco e capogruppo di Fratelli d'Italia-Alleanza nazionale in Regione Lombardia: "Come consigliere regionale sono molto soddisfatto del lavoro che stiamo facendo negli ospedali lombardi: deve essere tutto perfetto se i sindacati si disperano per un calendario in un'edicola! Ridicoli! Il sindacato Usb Sanità sta gridando allo scandalo perché nell'ospedale di Legnano l'edicolante ha esposto un calendario di Mussolini. Apriti cielo: indignazione, tragedia, preoccupazione, perfino richiesta di licenziare in tronco il commerciante e sbatterlo in mezzo a una strada. Il sindacato annuncia inoltre che vigilerà sulla rimozione di tale pericolosissima arma psicologica. Mi congratulo con la Regione: se tutto un sindacato all'interno di un ospedale si occupa di un calendario vuol dire che la struttura è perfetta e fila avanti come una clinica svizzera! Altrimenti - continua il sindacato - “rimuoveremo e stracceremo noi tale calendario e tale offesa alla pubblica decenza”. Pazienza se vandalizzare un'edicola è un reato, evidentemente tutto è permesso a chi si erge a difensore della Patria”.