Busto Arsizio, il sindaco Danilo Rivolta parla per tre ore davanti ai magistrati

Busto Arsizio, il sindaco Danilo Rivolta parla per tre ore davanti ai magistrati
20 Maggio 2017 ore 17:21

BUSTO ARSIZIO – Un interrogatorio preliminare durato circa tre ore, quello che ha sostenuto il sindaco di Lonate Pozzolo, Danilo Rivolta, venerdì 19 maggio davanti al Gp Patrizia Nobile, e ai pubblici ministeri Luigi Furno e Luca Pisciotta.
“Sono dispiaciutissimo, la cosa che più mi pesa in questa vicenda sono le offese che le ho rivolto, mi dispiace davvero” avrebbe dichiarato il primo cittadino di Lonate, rivolto a Furno, volgarmente apostrofato nelle intercettazioni telefoniche contenute nell’ordinanza di custodia cautelare.
Ricordiamo che Danilo Rivolta (conosciuto nell’Altomilanese dove ha frequentato le superiori al Maggiolini di Parabiago) è finito agli arresti martedì 16 maggio con l’accusa di corruzione. Tutto è partito da una denuncia fatta dall’ex capo della Polizia locale di Lonate Pozzolo, Maria Cristina Fossati (che ha lavorato per 12 anni nel Comune di Legnano ed è residente proprio in città), su un cantiere in cui il fratello del sindaco, Fulvio Rivolta, era progettista e consulente. Per quella segnalazione Fossati fu rimossa, ma da lì si aprirono i controlli della Procura di Busto Arsizio.

L’INTERVISTA ALLA VIGILESSA MARIA CRISTINA FOSSATI E’ SUL NUMERO IN EDICOLA.


Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia