Bollate, "Mi hanno sparato". Si presenta sanguinante in ospedale

Bollate, "Mi hanno sparato". Si presenta sanguinante in ospedale
Cronaca 22 Gennaio 2017 ore 10:38

BOLLATE - "Mi hanno sparato". Queste sono le parole che un albanese di 25 anni, residente a Baranzate, ha riferito ai sanitari dell'ospedale Sacco. "Sono stato colpito per sbaglio mentre attraversavo il parco Martin Luther King, dove tre persone stavano litigando". L'uomo è arrivato al nosocomio milanese con un piede grondante sangue. 

Il 25enne si è presentato al pronto soccorso verso le 5 del mattino con un connazzionale di 34 anni, anche lui di Baranzate. Il personale medico ha avvertito immediatamente i carabinieri, che sono giunti sul posto. Entrambi gli uomini hanno precedenti penali; al ragazzo è stata riscontrata una ferita d'arma da fuoco di piccolo calibro al piede sinistro e, dopo le cure, il baranzatese è stato dimesso con 10 giorni di prognosi. 

Nessuna traccia di esplosione d'arma da fuoco nel parco Martin Luther King di Bollate, passato al setaccio dai carabinieri della Compagnia di Rho. Inoltre nell'area non è presente nessuna telecamera di videosorveglianza che possa aver ripreso la sparatoria da "far west".  Secondo quanto raccontato dal ragazzo ai militari, sarebbe stato raggiunto al piede da una pallottola proprio mentre si avvicinava ai ragazzi che stavano litigando. Sulla vicenda ora stanno indagando i carabinieri della Compagnia di Rho.