Menu
Cerca

Bodybuilder varesino morto in un b&b a Padova: aveva solo 23 anni

Sognava di diventare un culturista professionista.

Bodybuilder varesino morto in un b&b a Padova: aveva solo 23 anni
Cronaca 24 Settembre 2019 ore 21:01

Il bodybuilder varesino Daniele Pozzi aveva appena partecipato a una gara a Padova. A trovarlo senza vita la fidanzata.

Bodybuilder varesino trovato morto, mistero a Padova

il bodybuilder varesino daniele pozzi

Aveva il sogno di diventare un bodybuilder professionista e quei quattro premi vinti domenica nell’esibizione alla fiera di Padova erano un nuovo grande passo verso quell’obbiettivo. Daniele Pozzi, culturista e personal trainer varesino però non potrà mai realizzarlo. Il suo corpo è stato trovato senza vita nel letto del b&b dove alloggiava a Padova da Ilenia, la sua fidanzata. E’ stata lei a lanciare l’allarme e a chiamare i soccorsi giunti insieme ai carabinieri sul posto. I militari hanno messo al setaccio la stanza in cerca di indizi che avrebbero potuto spiegare il perchè di quella morte, non trovando però alcuna sostanza sospetta.

I dubbi

Cosa può aver causato la morte dell’atleta 23enne? A rivelarlo con certezza potrà essere solo l’autopsia, disposta dall’Autorità Giudiziaria. Intanto però, le parole dell’allenatore del giovane, Matteo Martinez, raccolte da Il Mattino di Padova adombrano un timore:

“Io avevo iniziato ad allenarlo solo quattro settimane fa ma girava voce che ci andasse pesante”. Cosa intende dire? “È andato avanti a carboidrati zero per tanto tempo e poi prendeva cose che possono fare male al cuore. Sì, insomma, prodotti vari”. Sta dicendo che prendeva anabolizzanti? “Posso dire soltanto che stavo provando a trovare la via giusta per indirizzarlo, per farlo allenare in un modo nuovo, per rompere con il passato. Mi avevano avvisato di fare attenzione”.

LEGGI ANCHE: Ecco il nuovo campione italiano over 40 di bodybuilding