Menu
Cerca

Bigliettini anonimi contro la violenza: svelato l'autore

Stamattina l'autore dell'iniziativa ha svelato la propria identità e spiegato il perchè dei bigliettini.

Bigliettini anonimi contro la violenza: svelato l'autore
Legnano e Altomilanese, 25 Novembre 2018 ore 11:27

Nei giorni scorsi Cerro Maggiore è stata riempita di numerosi bigliettini anonimi contro la violenza sulle donne. Stamattina l'autore ha svelato la sua identità.

Bigliettini anonimi e frasi celebri contro la violenza

Stavano diventando un piccolo "caso" i bigliettini anonimi comparsi a decine lungo le strade e sugli edifici della città, tutti con frasi e aforismi di grandi personaggi storici e celebri. Ad accomunarli, oltre la carta di un vivo rosso, il tema: tutte le frasi lanciavano un chiaro messaggio a favore delle donne e contro la violenza loro diretta. Un'iniziativa semplice ma dal significato forte, in vista di domenica, Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, che ha incuriosito (e sensibilizzato) i cittadini. Che per giorni si sono chiesti chi potesse essere il misterioso autore dei bigliettini anonimi.

bigliettini anonimi a cerro, l'autore è la lista bene comune

LEGGI ANCHE: Bigliettini contro la violenza sulle donne, chi è l'autore?

Autore allo scoperto

Stamattina, l'autore dei bigliettini anonimi è uscito allo scoperto. Si tratta della lista civica di minoranza Bene Comune, guidata dall'ex candidato sindaco Piera Landoni. "Abbiamo pensato a questa iniziativa perchè è un modo per unire la comunità contro la violenza sulle donne. E' un problema che interessa ancora, purtroppo, la società". "Abbiamo preso spunto da un'iniziativa analoga - hanno spiegato stamane - vista a Napoli, dov'era comparso un biglietto anonimo che invitava a prendersi cura della gente. Con questi, noi invitiamo a prendersi cura delle donne vittima di violenza".

bigliettini anonimi a cerro, l'autore è la lista bene comune

LEGGI ANCHE: Bigliettini contro la violenza sulle donne, ne appaiono altri

La rete antiviolenza

Un'iniziativa fuori dagli schemi per un tema da sempre caro a Landoni e Bene Comune. L'ex candidato sindaco aveva infatti varato il progetto della rete antiviolenza. "L'unico strumento sul territorio che può davvero dare una mano alle donne - spiega Landoni - Raggruppa oltre 50 Comuni e mette in rete tutti i servizi del territorio, dai centri d'assistenza all'ospedale fino alle forze dell'ordine". Una rete importante e che porta risultati: dalla sua nascita 549 donne sono state prese in carico dai centri della rete, 17 sono ancora in fase di protezione e solo quest'anno 59 donne sono state segnalate come vittime dal Pronto Soccorso, al cui Triage si può trovare uno sportello dove rivolgersi per chiedere aiuto, sostegno e una via d'uscita dai maltrattamenti e dalla violenza.

LEGGI ANCHE: Violenza sulle donne, i dati in Regione Lombardia

OPPURE TORNA ALLA HOME PER LEGGERE LE ALTRE NOTIZIE