Biciclette a bordo: ecco su quali treni saranno ammesse

Saranno circa 700 i treni di Trenord dove verranno ammesse le biciclette, in numero limitato e in appositi spazi dove non potranno sostare viaggiatori.

Biciclette a bordo: ecco su quali treni saranno ammesse
30 Giugno 2020 ore 16:52

Dopo le polemiche innescate la decisione di Trenord di dire stop alle biciclette a bordo dei treni regionali (“provvedimento reso necessario dal fenomeno dei riders che impediscono di garantire il distanziamento tra le persone”)  ora la società ha pubblicato sul proprio sito l’elenco di linee ferroviarie adibite al trasporto delle due ruote. “Saranno circa 700 i treni di Trenord dove verranno ammesse le biciclette, in numero limitato e in appositi spazi dove non potranno sostare viaggiatori. Nel rispetto delle norme di sicurezza, nessuna bici potrà più sostare nei vestiboli e nei pressi delle porte d’accesso” spiegano dalla società.

Biciclette a bordo: ecco su quali treni saranno ammesse

• Milano P.ta Garibaldi – Gallarate – Luino
→ Consentito su tutti i treni


•  S11 Rho Milano P.ta Garibaldi – Como – Chiasso
→ Consentito ad eccezione dei treni: 25016; 25025; 25028; 25037


•  S50 Bellinzona – Varese – Malpensa
→ Consentito su tutti i treni


•  S40 Varese – Mendrisio – Como S.G.
→ Consentito su tutti i treni


•  S10 Bellinzona – Como – Albate
→ Consentito su tutti i treni


•  S9 Saronno – Albairate
→ Consentito su tutti i treni tratta Milano Lambrate – Saronno


•  Milano Sondrio – Tirano
Treni RE Milano Sondrio – Tirano
→ Consentito sui treni: 2553; 2555; 2557; 2554; 2556; 2559; 2564; 2565; 2568; 2570; 2571; 2572; 2574; 2575; 2578; 2583.


Treni Regionali Lecco – Colico – Sondrio
→ Consentito sui treni: 5249; 5250; 5258; 5259; 5265; 5266; 5272; 5273; 5276; 5281; 5283; 5284; 5285; 5290; 5291; 5292; 5293; 5294; 5296.


•  Colico – Chiavenna
→ Consentito su tutti i treni


•  Lecco – Bergamo
→ Consentito su tutti i treni


•  Bergamo – Carnate – Milano
→ Consentito su tutti i treni


•  Bergamo – Brescia
→ Consentito su tutti i treni


•  Bergamo – Treviglio
→ Consentito su tutti i treni


•  Milano – Bergamo
→ Consentito su tutti i treni


•  Milano Greco P. – Brescia
→ Consentito su tutti i treni


•  Milano – Brescia – Verona
→ Consentito su tutti i treni eccetto treni: 1703; 1704 (Festivi)


•  Milano – Cremona – Mantova
→ Consentito su tutti i treni


•  Cremona – Treviglio
→ Consentito su tutti i treni


•  Cremona – Brescia
→ Consentito su tutti i treni


•  Milano – Piacenza
→ Consentito su tutti i treni


•  Milano – Pavia – Stradella – Piacenza
→ Consentito su tutti i treni


•  Milano – Voghera – Arquata/Alessandria
→ Consentito su tutti i treni

Numero di biciclette ammesse e gruppi

Il numero massimo di bici sui treni varia a seconda del tipo di treno, da un minimo di 4 a un massimo di 18.
Per i gruppi composti da un numero minimo di 4 persone, Trenord sta allestendo un servizio di prenotazione mediante un ufficio dedicato che indicherà il treno più adeguato alle esigenze della comitiva e gestirà anche richieste specifiche per linee dove il trasporto bici è ordinariamente vietato.

Accesso con prenotazione

Trenord sta implementando la possibilità di prenotare il posto bici sui teni indicati attraverso l’app: la soluzione, che agevolerà e renderà ordinato l’accesso, è in fase di test.

Biciclette pieghevoli e monopattini

Resta consentito il trasporto di biciclette pieghevoli, monopattini e mezzi simili non ingombranti, con dimensioni non superiori a 80x120x45cm, e riposti in modo da consentire l’accesso, la movimentazione e la disposizione dei passeggeri in sicurezza a bordo treno.

Biciclette riders

Questa nuova disposizione si aggiunge alla decisione di Trenord di accordare la salita a bordo delle bici dei riders metropolitani che avverrà solo su treni specificamente indicati e soltanto su carrozze dove non possono viaggiare passeggeri. Tutte le info su trenord.it/fooddelivery
I fruitori di tale servizio, muniti di titolo di viaggio per sé e la bicicletta, si dovranno accomodare in un’altra carrozza e ritireranno il mezzo solo al raggiungimento della propria destinazione.

Si ricorda che queste nuove disposizioni derivano dall’esigenza di porre fine a una situazione di disordine e pericolo generato dall’imponente fenomeno dei rider che, specialmente la sera, affollano i treni lombardi. Le bici, accatastate nei vestiboli e a ridosso delle porte, violano qualsiasi possibilità di evacuazione in caso di emergenza, impediscono il regolare passaggio delle persone all’interno del treno e costituiscono pericolo per i clienti.

TORNA ALLA HOME

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia