Biblioteca al freddo, il centrosinistra fa sentire la sua voce

Biblioteca al freddo: i consiglieri di centrosinistra di Parabiago raccolgono le lamentele dei cittadini ed espongono il problema all'Amministrazione.

Biblioteca al freddo, il centrosinistra fa sentire la sua voce
Legnano e Altomilanese, 09 Gennaio 2018 ore 10:36

Biblioteca al freddo: i consiglieri Pd e Noi democratici impegnati di Parabiago presentano un'interrogazione.

Biblioteca al freddo: le premesse

I consiglieri Giorgio Colombo, Laura Schirru, Edoardo Bollati, Anna Cogliati e Alessandra Ghiani hanno presentato un'interrogazione all'Amministrazione di Raffaele Cucchi. Il problema? Il freddo nelle stanze della biblioteca, utilizzate per lo studio. Scrivono nel documento: "La biblioteca civica dovrebbe essere un luogo aperto, confortevole e accogliente in cui tutti, specialmente i giovani studenti, dovrebbero trovare le condizioni adatte per lo studio, la lettura e l’approfondimento».

Il problema

Da qui le segnalazioni e le criticità esposte dai cittadini e dei quali si fanno portavoce i consiglieri di centrosinistra. «Considerato che numerosi frequentatori della biblioteca di via Brisa da diverso tempo (circa un mese) lamentano una temperatura troppo bassa negli ambienti di consultazione e studio, il che rappresenta un oggettivo fattore di disturbo per le attività che si apprestano a svolgere. Il già esiguo numero delle postazioni dedicate allo studio viene ulteriormente limitato poiché, nei mesi invernali, l’attività di studio è impedita laddove è assente il riscaldamento. Non sono state trovate al momento soluzioni per risolvere il disagio descritto».

Le richieste

«I consiglieri comunali - scrivono infine - chiedono di conoscere se, e da quanto tempo, l’Amministrazione è a conoscenza della problematica. Di quale problematica si tratta, se e quali azioni sono state messe in campo per risolvere il malfunzionamento del riscaldamento o, qualora non fosse al dicitura corretta, la problematica che impedisce alle aule di essere riscaldate. Infine qual è la tempistica per risolvere la problematica in esame».