Menu
Cerca
Cultura

Avvocato di Bollate vince il premio "Alda Merini"

Davide Settembre ha raccontato lo scoppio della fabbrica di Castellazzo.

Avvocato di Bollate vince il premio "Alda Merini"
Cronaca Bollatese, 17 Maggio 2020 ore 07:40

Il bollatese Davide Settembre ha vinto il premio di letteratura "Alda Merini". Avvocato nella vita, ha sempre avuto la passione per la scrittura e il suo racconto «Cinquantadue rose di polvere» ha vinto il prestigioso premio  di Imola, nella categoria racconti inediti.

Ha raccontato la tragedia di Castellazzo

Il racconto è romanzato ma ha solide fondamenta storiche  ed è in particolare ispirato all’esplosione della polveriera «Sutter & Thevenot» a Bollate nel 1918, in cui perirono 52 giovani  operaie e 7 operai. «E’ una storia che mi ha affascinato, intrigato, e questo è il frutto di un lavoro fatto con tanta passione – spiega Settembre – Che dire? Avevo promesso ai miei concittadini nel corso della premiazione in cui mi fu assegnato il San Martino che avrei dedicato un racconto a un evento che sconvolse la nostra comunità circa un secolo fa. Ho mantenuto la promessa».

VAI ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE