Cronaca
Arconate

Autoriciclaggio, prosciolti l’ex sindaco Mantovani e altri otto

Inchiesta Onlus, l’ex vicegovernatore lombardo dovrà rispondere solo di reati fiscali per le presunte fatture false. Prima udienza a settembre davanti alla seconda sezione monocratica.

Autoriciclaggio, prosciolti l’ex sindaco Mantovani e altri otto
Cronaca Legnano e Altomilanese, 31 Maggio 2021 ore 19:22

Autoriciclaggio, l'ex vicegovernatore lombardo ed ex sindaco di Arconate Mario Mantovani è stato prosciolto.

Autoriciclaggio, prosciolto Mantovani (e con lui altre otto persone tra cui la moglie)

Il gup di Milano Roberto Crepaldi ha emesso sentenza di non doversi procedere nei confronti suoi e di altre otto persone, tra cui la moglie e un monsignore, accusate di autoriciclaggio in relazione al presunto «drenaggio» di 1,3 milioni euro dalle casse delle onlus fondate dall’ex senatore, poi confluiti nella «Spem Srl» attraverso il versamento di affitti, ritenuti fittizi dalla Procura, per un appartamento di via Veniero a Milano e per la settecentesca Villa Clerici di Rovellasca di Cuggiono. Il giudice, al termine dell’udienza preliminare (motivazioni tra 20 giorni), ha quindi ritenuto insussistente l’impianto accusatorio eretto – e modificato per tre volte, dopo due bocciature della Cassazione – dal pm Giovanni Polizzi, rinviando a giudizio gli imputati solo per le ipotesi di false fatture. La prima udienza si terrà a settembre davanti alla seconda sezione monocratica del Tribunale di Milano.

Seguici sui nostri canali