Cronaca

Ha un infarto in piscina, ancora tutti col fiato sospeso

Attacco cardiaco in piscina: tutta Castano Primo resta col fiato sospeso per le sorti del 41enne che, per il momento, rimane in ipotermia.

Ha un infarto in piscina, ancora tutti col fiato sospeso
Cronaca Legnano e Altomilanese, 09 Novembre 2017 ore 12:22

Attacco cardiaco in piscina, tutta Castano Primo è ancora col fiato sospeso per lo stato di salute del 41enne.

Attacco cardiaco in piscina: le sorti dell'uomo

Il 41enne di Castano Primo che aveva avuto un attacco cardiaco in piscina nella sera di martedì 7 novembre, è ancora tenuto dai medici di Legnano in ipotermia. Per il momento le sue condizioni risultano essere stabili ma la sua prognosi è ancora riservata.

I fatti

Erano circa le 21.30 di martedì 7 novembre, quando il 41enne ha avuto un attacco cardiano mentre svolgeva la normale attività sportiva nella piscina di via Guercino. Subito è stata allertata l’emodinamica di Legnano. Provvidenziale è stato l’intervento dei bagnini a bordo vasca, che lo hanno tirato fuori dall’acqua e hanno subito cominciato la rianimazione. Sul posto sono intervenuti i soccorritori della Croce Azzurra di Buscate, insieme ad un’automedica, che hanno continuato le operazioni di salvataggio. Il 41enne è statao poi portato d’urgenza all’ospedale di Legnano in stato di incoscienza.

Tutti gli approfondimenti sul numero in edicola da venerdì 10 novembre.

Seguici sui nostri canali