Assalto al Monopolio di Stato: bloccate le strade con tir e furgoni

E' successo questa notte a Corte Franca. Trafugati tabacco e sigarette.

Assalto al Monopolio di Stato: bloccate le strade con tir e furgoni
Saronno, 01 Luglio 2019 ore 10:02

Assalto al Monopolio di Stato: bloccate le strade con tir e furgoni. E’ successo nella notte tra domenica 30 giugno e lunedì 1 luglio a Corte Franca e la strada è stata liberata all’alba.

Assalto furto al Monopolio di Stato

No, non si tratta della “Casa di carta”. Questa notte è stato fatto un maxi colpo al Monopolio di Stato di Corte Franca. Questa volta però, non sono stati rubati o meglio, fabbricati direttamente alla Zecca spagnola i soldi (come nella serie cult di Netflix), ma sono state portate via sigarette e tabacco. A riportare la notizia dell’assalto al Monopolio è BresciaSettegiorni.it. La strada è stata bloccata con diversi mezzi pesanti, tra tir, autogru, camion e furgoni (per lo più rubati) hanno bloccato tutte le strade che avrebbero condotto al luogo sotto attacco. L’organizzazione del colpo, probabilmente nei minimi dettagli, ha così rallentato le Forze dell’ordine e impedito un pronto intervento. Ancora non si conosce l’entità del furto, ma quella che poteva sembrare finzione è diventata realtà.

I fatti

L’allarme è scattato quando la banda ha fatto irruzione. Si tratta di cinque o sei persone, con il cappuccio e con i guanti (ancora non si capisce il numero preciso), che non hanno lasciato alcuna traccia. Sicuramente il colpo era stato ben organizzato. Il Monopolio in questione è un ingrosso di tabacchi che rifornisce tutta la zona e gli scaffali sono stati trovati completamente vuoti. I tir sono stati utilizzati di propostito, proprio per rendere via Carretti completamente inaccessibile anche dopo l’allerta dell’allarme. Hanno sfondato il cancello (staccato dai carindini e completamente piegato) che è finito sulla recinzione di una ditta vicina e poi hanno sfondato anche il portone. Il tutto è successo nel giro di dieci minuti. I danni sono ingenti, così come il quantitativo dei beni rubati (per lo più sigarette). Si ipotizza che siano state trafugate almeno un centinaio di stecche. Il Monopolio però, oltre al mondo dei tabacchi, tratta anche valori bollati e  gratta e vinci, ma al momento non essendo ancora stato quantificato il furto non è chiaro cosa sia stato portato via. Sono infatti in corso gli inventari, ma secondo una prima stima, sicuramente sarà un furto da decine di migliaia di euro (tra danni e furto). I filmati delle telecamere sono al vaglio degli inquirenti. La Vigilianza ha ricevuto l’allert per prima, ma è subito stata bloccata. Così come i carabinieri e tutti coloro che in poco tempo hanno cercato di raggiungere il posto. Nel tempo di scendere a piedi e raggiungere il luogo, la banda aveva già fatto perdere le tracce. I mezzi usati come ariete sono poi stati abbandonati.

I precedenti

Era successo anche nel settembre del 2009 e non era stata la prima volta. Anche in quell’occasione avevano distrutto cancello e portone utilizzando un furgone come ariete. Era stato un piano ben organizzato e messo a segno in poco tempo, proprio come questa volta. I banditi, incappucciati,  erano rigorosamente incappucciati e resi dunque irriconoscibili agli occhi digitali del sistema di sicurezza interno. Al celere arrivo dei carabinieri non c’era già più nulla. Il furto aveva superato i 60mila euro.

CLICCA QUI PER VEDERE LA FOTO GALLERY

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia