Cronaca
Operazione dei carabinieri

Arrestato (per droga) l'abusivo violento: finisce l'incubo ad Abbiategrasso

I carabinieri arrestano per droga il 32enne che da un mese terrorizzava un condominio di Abbiategrasso. Nelle stesse ore andava in onda un servizio su Rete 4

Cronaca Magenta e Abbiategrasso, 06 Ottobre 2021 ore 18:29

I carabinieri arrestano per droga il 32enne che da un mese terrorizzava un condominio di Abbiategrasso. Nelle stesse ore andava in onda un servizio su Rete 4 (foto e video: dalla trasmissione Fuori dal coro/Mediaset)

Arrestato (per droga) l'abusivo violento: finisce l'incubo ad Abbiategrasso

I carabinieri di Abbiategrasso hanno posto fine all'incubo dei condomini di via San Carlo 10, da settimane in balia dei comportamenti imprevedibili e violenti di un egiziano di 32 anni. Si tratta dell'uomo salito alla ribalta delle cronache la scorsa settimana perchè, in uno dei suoi accessi d'ira, inseguito dalla Polizia locale aveva ferito un agente con un coccio di vetro. Lo stesso 32enne che stava occupando da un mese un appartamento nel quale in precedenza aveva vissuto in affitto la sua ex compagna.

Senza alcun titolo, il 32enne continuava ad introdursi nell'alloggio, manifestando comportamenti violenti nei confronti dei legittimi proprietari che ne volevano tornare in possesso e terrorizzando anche i vicini tra urla, minacce di morte, coltelli branditi. Erano fioccate le denunce, ma ogni fermo si era fino a ieri tramutato in una beffa perchè l'uomo, fermato, era poi regolarmente rilasciato a piede libero. Per tornare invariabilmente in via San Carlo.

L'arresto ed il divieto di dimora ad Abbiategrasso

Questo sino alla serata di ieri, quando i carabinieri sono riusciti finalmente ad arrestarlo. E' stato infatti notato in atteggiamenti sospetti in via Albania, zona Annunciata, dove, alla vista dei militari, ha tentato la fuga. A quel punto è stato fermato e perquisito: addosso aveva 85 grammi di hashish e 12 grammi di cocaina, pari a quattro dosi. Detenuto nella notte in caserma, è stato processato per direttissima questa mattina.

Ottenendo finalmente qualcosa più di una semplice denuncia a piede libero: per lui è stata infatti disposta anche la misura cautelare del divieto di dimora ad Abbiategrasso. Se verrà trovato in città, insomma, scatterà automaticamente l'arresto. Un esito reso possibile anche dal fatto che la comunicazione della notizia di reato da parte dei carabinieri ha potuto essere compendiata dalle diverse denunce sporte dai residenti, determinando un quadro che ha favorito il verdetto più severo da parte del magistrato.

Su Rete 4 le immagini della sua violenza


Mentre il 32enne veniva arrestato, andava in onda nella trasmissione Fuori dal coro di Rete4 un servizio dedicato proprio alla situazione in via San Carlo. In studio ospiti di Mario Giordano c'erano i due legittimi proprietari dell'alloggio, Anna e Fabrizio, mentre una inviata della trasmissione Mediaset ha fronteggiato l'egiziano a più riprese, testimoniando le effrazioni, le violenze, le minacce. Ancora questo fine settimana, il 32enne aveva infatti forzato le sbarre di ferro che i proprietari avevano posto alla porta per impedirgli l'ingresso nell'appartamento, messo da lui completamente a soqquadro. “E' casa mia, non me ne vado”, “Taglio la corrente a tutti, accoltello tutti, non me ne frega niente”, “Voi dovete andare fuori di qui io vi ammazzo”, alcune delle sconnesse ma preoccupanti frasi da lui pronunciate in favore di telecamera.

Il 32enne ha anche bucato in diretta video le ruote del furgone del fabbro giunto per bloccare la porta di casa, mentre in studio Fabrizio ribadiva di essersi ritrovato segregato nel bagno della sua stessa abitazione minacciato con il coltello dal 32enne. Una follia che ha giustamente suscitato forte indignazione e che avrebbe potuto sfociare in una tragedia più grande. Nella speranza che ora sia stata definitivamente posta la parola fine alla triste vicenda.

7 foto Sfoglia la gallery