Cronaca

Cugini arrestati per la truffa dello specchietto

Arrestati due individui per la truffa dello specchietto

Cugini arrestati per la truffa dello specchietto
Cronaca Magenta e Abbiategrasso, 01 Novembre 2017 ore 20:28

Cugini arrestati a Cisliano.

Cugini arrestati per truffa

In manette due truffatori a Cisliano. I carabinieri della stazione di Bareggio hanno fermato un 42enne e denunciato in stato di libertà una donna di 36 anni. I due italiani, cugini, erano già noti alle Forze dell'Ordine. Sono stati arrestati perché ritenuti responsabili di truffa aggravata a danno di terzi.

Fermati mentre attuavano la truffa

Durante un controllo di routine del territorio, una pattuglia di Carabinieri ha notato 3 persone discutere nel parcheggio del cimitero di Cisliano. Avvicinandosi alle vetture ferme hanno scoperto che un 61enne italiano veniva accusato dai due truffatori di aver urtato la loro auto. Dopo un controllo accurato hanno rinvenuto nell'auto dei cugini alcuni bulloni e pastelli a cera dati per lasciare tracce visibili sulla carrozzeria dei veicoli.

La truffa dello specchietto

I due individui attuavano sempre la stessa modalità di truffa. Lasciavano segni visibili con pastelli a cera sulle vetture. Dopo essersi accostati alla vettura prescelta lanciavano bulloni e facevano accostare il proprietario sostenendo che quest'ultimo li aveva tamponati. I due complici per risolvere la questione quindi chiedevano la consegna immediata di contanti per sanare il presunto danno economico.

 

 

Seguici sui nostri canali