Arrestati gli autori dei furti consumati durante le notti scorse a Saronno

Nella notte tra mercoledì 13 e giovedì 14 dicembre, i Carabinieri di Saronno hanno arrestato due stranieri irregolari accusati di furto.

Arrestati gli autori dei furti consumati durante le notti scorse a Saronno
Cronaca Saronno, 14 Dicembre 2017 ore 15:40

Arrestati un tunisino e un algerino per furti consumati durante le notti ai danni degli esercizi commerciali.

Arrestati gli autori dei furti

Nella notte tra mercoledì 13 e giovedì 14 dicembre, i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Saronno hanno arrestato due stranieri irregolari sul territorio nazionale. I due, rispettivamente di 19 e 20 anni sono responsabili di furto ai
danni di diverse attività commerciali, commessi nel corso delle ultime nottate. I due, l’uno tunisino e l’altro algerino, sono stati sorpresi dalla pattuglia alle 02.30 mentre percorrevano i portici di Corso Italia. I militari, osservandoli, hanno subito riconosciuto uno dei due come l’autore di un furto consumato ai danni di una gelateria tre giorni fa e inquadrato nell’occasione dalle telecamere.

L'arresto

Bloccati, sono stati subito perquisiti. Addosso nascondevano un tablet, provento di furto ai danni di un’associazione di volontariato di Saronno e 350 euro in contante di cui non hanno saputo fornire giustificazione in merito al possesso. Non
soddisfatti, gli stessi militari, con l’ausilio prezioso dell’operatore della Centrale Operativa della caserma di via Manzoni, hanno visionato le immagini del circuito cittadino per cercare di cogliere i due sospettati in qualche altro episodio criminoso appena commesso, visto che la loro presenza era sicuramente sintomatica di qualche altro furto che stavano per perpetrare. Ed è stato fruttuoso l’accertamento, perché una telecamera li ha ripresi proprio mentre 10 minuti prima del loro controllo da parte dei carabinieri erano intenti a forzare una saracinesca di un bazar poco distante da Corso Italia. Dal sopralluogo infatti è emerso un danneggiamento appena perpetrato a quella saracinesca.

I due stranieri sono stati dichiarati in arresto e trattenuti in attesa del giudizio per direttissima che sarà celebrato domani mattina presso il Tribunale di Busto Arsizio.