Cronaca
Pronti all'azione

Armi da guerra e droga, pronti a fare una rapina: arrestati due pregiudicati

La Polizia li ha trovati in possesso anche di un passamontagna e di una maschera da vampiro.

Armi da guerra e droga, pronti a fare una rapina: arrestati due pregiudicati
Cronaca Sesto, 13 Aprile 2022 ore 09:07

La Polizia ha arrestato due italiani pregiudicati trovati in possesso di armi da guerra, hashish e passamontagna, pronti a compiere una rapina.

Gli arresti da parte della Polizia di Stato

La Polizia di Stato di Milano, coordinata dalla Procura della Repubblica di Monza, ha arrestato a Sesto San Giovanni  due pregiudicati italiani per detenzione, porto di armi clandestine e da guerra e per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. I poliziotti della Squadra Mobile e del Commissariato "Sesto San Giovanni", nell'ambito dell'attività di controllo del territorio finalizzato al contrasto dei reati predatori, hanno notato più volte i due uomini,
rapinatori noti nell'ambiente criminale della zona Quarto Oggiaro, gravitare tra Sesto San Giovanni e Cinisello Balsamo.

Gli agenti, durante i numerosi servizi predisposti, hanno prima individuato un box a Cinisello Balsamo riconducibile agli stessi e, successivamente, intensificando i servizi di osservazione e pedinamento, intuito che gli stessi stessero progettando una rapina. L'ipotesi investigativa ha trovato riscontro quando i poliziotti hanno notato uno dei due giungere a bordo di un'auto nei pressi del box e qui lo hanno visto salire a bordo di una vettura di provenienza furtiva: bloccato dagli agenti non appena messosi alla guida, l'uomo è stato trovato in possesso di un passamontagna, guanti e un coltello a serramanico.

Il pedinamento del complice

Nel frattempo, altri agenti della Polizia di Stato impegnati in un pedinamento, hanno notato il secondo uomo aggirarsi vicino ad alcuni esercizi commerciali, sempre a Cinisello Balsamo, e, intuendo che stesse attendendo il complice, lo hanno bloccato dopo una breve fuga durante la quale ha tentato di liberarsi di un borsello al cui interno è stata trovata una pistola calibro 38 con matricola abrasa.

I poliziotti hanno successivamente perquisito il box in uso ad entrambi e qui, oltre ad un'altra pistola Beretta modello 92 con matricola abrasa e carrello con impressa dicitura "parabellum" comprensiva di caricatore con
5 cartucce, una maschera di gomma da vampiro, un paio di manette identiche a quelle in uso alle Forze di Polizia, una pistola scacciacani compresa di caricatore con nr 9 cartucce di cui nr 8 esplosi, sono stati rinvenuti anche 6,3 chili di hashish suddiviso in 45 panetti e 197 ovuli.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter