Aree carico/scarico merci, braccio di ferro Polizia locale-commercianti

Aree carico/scarico merci, braccio di ferro Polizia locale-commercianti
13 Gennaio 2017 ore 17:24

Non può essere accolta dalla Polizia locale, la proposta lanciata dai negozianti di via 25 Aprile per contrastare il parcheggio selvaggio nelle aree di carico/scarico merci.

Nei giorni scorsi infatti alcuni commercianti della zona, capitanati dal proprietario di Ukkia Pet shop, si erano rivolti all’amministrazione comunale suggerendo di apporre degli “avvisi di cortesia” sul parabrezza delle auto in sosta irregolare nelle aree destinate ai fornitori, per avvertire di poter incorrere in sanzioni e disincentivare i “furbetti”.

“Seppur in parte condivisibile in un’ottica di civile convivenza, la sua proposta non può essere attuata dal personale della Polizia locale che, trovandosi di fronte a una violazione, ha il dovere di accertarla e sanzionarla nei modi di legge – spiega in una nota il comandante Francesco Rizzo – Qualora si dovessero verificare soste inoperose protratte nel tempo, sarà sempre possibile segnalarlo alla Centrale operativa del Comando, che nei limiti del possibile farà intervenire una pattuglia”.

Non si fa attendere la risposta di Massimo Persichino, alla cui attività il problema dei parcheggi irregolari sta creando non pochi disagi. “Va trovata una soluzione. I vigili hanno anche sottolineato di aver sacrificato due dei già pochi parcheggi per istituire la zona di carico/scarico merci: quelle aree però non sono mai stati posteggi, ma spazi pensati per consentire la raccolta della spazzatura. Ad ogni modo non voglio creare difficoltà ai cittadini: se il problema è davvero questo, sono pronto a cedere il carico/scarico merci per creare due parcheggi e, magari, a spostare il negozio altrove”.


Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia