Area Expo, accelerata sul parco scientifico-tecnologico

Area Expo, accelerata sul progetto del parco scientifico-tecnologico dell'innovazione. Approvato progetto di legge in Consiglio regionale.

Area Expo, accelerata sul parco scientifico-tecnologico
Rhodense, 17 Luglio 2018 ore 15:07

Area Expo, accelerata sul parco scientifico-tecnologico.

Via libera

Il Consiglio regionale ha approvato il progetto di legge che attribuisce e assegna alla società Arexpo l’attività centrale di committenza e il coordinamento per realizzare il parco scientifico e tecnologico “Milano innovation district” sull’area che ospitato nel 2015 Expo. Settantaquattro i consiglieri che hanno partecipato al voto, dieci gli astenuti, nessun voto contrario. Non sono mancati però momenti di tensione tra l’ex assessore Viviana  Beccalossi (Gruppo Misto) e il capogruppo di Forza Italia, Gianluca  Comazzi. Anche Fratelli d’Italia pur condividendo il progetto di legge non ha mancato qualche stoccata in Aula sulle modalità di presentazione del documento.

Il progetto di legge

L’obiettivo del documento è mantenere in modo unitario sotto un unico presidio pubblico il piano di sviluppo dell’intera operazione immobiliare. Il piano prevede un investimento complessivo, tra interventi pubblici e privati, di circa 2 miliardi di euro. Proprio sotto la supervisione di Arexpo gli interventi pubblici e privati andranno realizzati contestualmente. “Arexpo è già stazione appaltante, c’è già un masterplan, ma in questo modo si vuole evidenziare il raccordo tra Arexpo e  i progetti dello Human Technopole”, ha osservato il sottosegretario alla rigenerazione e allo sviluppo dell’area Expo, Fabio Altitonante.