Arconate, torna il Comando di Polizia locale

Ad Arconate torna il Comando di Polizia locale autonomo: l'Amministrazione di Sergio Calloni scioglie così la convenzione con Busto Garolfo.

Arconate, torna il Comando di Polizia locale
Legnano e Altomilanese, 27 Settembre 2019 ore 10:01

Arconate tornerà ad avere un Comando autonomo di Polizia locale: ecco la decisione dell'Amministrazione guidata da Sergio Calloni.

Arconate e il Comando di Polizia locale

La decisione di sciogliere la convenzione con il Comune di Busto Garolfo per il servizio associato è stata annunciata in un’assemblea pubblicata convocata per mercoledì 25 settembre dall’Amministrazione Calloni. La scelta della Giunta arconatese è già stata comunicata all’Amministrazione di Busto Garolfo, guidata dal primo cittadino, Susanna Biondi: sarà formalizzata nella Conferenza dei Sindaci dei due paesi e ratificata nel Consiglio comunale di Arconate, previsto per lunedì 30 settembre.

"Più sicurezza in paese"

“Si tratta di una decisione difficile e importante – dichiara il sindaco Calloni – che avevamo annunciato già a febbraio, all’inizio della campagna elettorale. L’obiettivo è quello di garantire più sicurezza in paese e un controllo più intenso del territorio. Purtroppo – prosegue il primo cittadino – ci siamo accorti che la convenzione con Busto Garolfo, sotto certi aspetti, non ha dato gli esiti sperati. I cittadini, in questi anni, hanno percepito come lontani i nostri agenti. E’ mancata la figura del vigile presente in paese, pronto a intervenire. Ecco perché, d’ora in avanti, proseguiremo da soli”.

"Ringrazio il Comune di Busto Garolfo"

“Voglio ringraziare il Comune di Busto Garolfo – prosegue il primo cittadino arconatese – per il percorso che abbiamo condiviso e per la fattiva collaborazione. Senza il loro aiuto è probabile che, nel 2014, di fronte alla situazione disastrosa ereditata dalla precedente Amministrazione, Arconate non sarebbe riuscita da sola a garantire il servizio. Inoltre – continua Calloni - non dobbiamo pensare che riportare il comando dei vigili ad Arconate equivalga a risolvere tutti i problemi di sicurezza di questo paese. Si tratta di un passo certamente importante, che però da solo non è sufficiente. Serve la collaborazione di tutti (cittadini, associazioni, istituzioni e forze dell’ordine) per poter arrivare a risultati davvero significativi”.

Un Comando che potrà contare su 4 dipendenti

Nel frattempo, per garantire una transizione ordinata e una ripartenza senza intoppi, il Comune ha già attivato tutte le procedure burocratiche volte all’individuazione del personale necessario. Il futuro comando arconatese potrà contare su 4 dipendenti: il nuovo comandante, due agenti e un collaboratore amministrativo, chiamato a gestire tutta la parte burocratica dell’ufficio. Attualmente il bando di mobilità per l’assunzione del nuovo ufficiale è aperto: la scadenza è fissata per giovedì 10 ottobre. Già individuato, invece, il nuovo collaboratore amministrativo. E’ pronto a trasferirsi ad Arconate anche un altro agente che, sempre tramite mobilità, sostituirà la vigilessa De Luca: si attende il nulla osta definitivo da parte del Comune di provenienza.

Il periodo transitorio

Per garantire un percorso ordinato e senza criticità, il Comune di Busto Garolfo accompagnerà la transizione del Comune di Arconate per 3 mesi dopo lo scioglimento formale della convenzione in Consiglio comunale. Questo significa che il nuovo comando arconatese sarà nei fatti operativo a partire dal 1 gennaio 2020.  “Crediamo molto nei nostri agenti e nei nuovi dipendenti che arriveranno in comando – conclude Calloni – e siamo fiduciosi che, insieme, si possa costruire un nuovo percorso vincente. A tutti l’augurio sincero di buon lavoro”.

TORNA ALLA HOME E LEGGI LE ALTRE NOTIZIE