Appiccò incendio in casa a Turate, arrestato

I fatti erano accaduti nel marzo del 2014.

Appiccò incendio in casa a Turate, arrestato
Cronaca 27 Dicembre 2019 ore 12:20

I militari della Stazione Carabinieri di Mozzate hanno eseguito l’ordine di carcerazione emessa dal Tribunale di Como, nei confronti del cittadino tunisino B.B.F., 54enne, residente a Mozzate, per il reato di incendio aggravato commesso a marzo 2014 a Turate.

Appiccò incendio in casa a Turate, arrestato

L’uomo, in uno stato d’animo insofferente per vicissitudini personali e lavorative, approfittando dell’assenza della moglie, premeditatamente, dopo aver creato uno scenario incendiario all’interno della propria abitazione, espresso attraverso la disposizione della tenda dal salotto alla camera da letto e la conduzione del liquido infiammabile fino al letto stesso, appiccò il fuoco e si allontanò. Gli approfondimenti investigativi condotti dai militari all’epoca dei fatti, sviluppati attraverso mirati sopralluoghi e di escussione di testi, hanno delineato un quadro probatorio nitido e condiviso dall’Autorità Giudiziaria, la quale ha emesso il provvedimento. I militari della Stazione Carabinieri di Mozzate, si sono immediatamente dedicati alla localizzazione del destinatario che, rintracciato in Mozzate, è stato sottoposto alla pena della detenzione domiciliare come disposto dall’Autorità Giudiziaria.