Antimafia, traffico di droga tra Calabria e Lombardia: la centrale operativa a Legnano

Antimafia, traffico di droga tra Calabria e Lombardia: la centrale operativa a Legnano
Cronaca 06 Luglio 2017 ore 13:16

LEGNANO – Il Centro operativo Dia di Milano, coordinato dalla Direzione distrettuale antimafia meneghina, ha arrestato dieci persone, prevalentemente di origini calabresi, indagate a vario titolo per associazione finalizzata al traffico illecito e alla detenzione illegale di sostanze stupefacenti.
L’attività in questione, oltre al sequestro complessivo di 129 chili di sostanza stupefacente, ha permesso di disarticolare un’organizzazione criminale, connotata da una notevole forza d’intimidazione, derivante dai forti e documentati collegamenti con la ‘ndrangheta calabrese, che ha imposto, nel tempo, soprattutto sul territorio lombardo, la propria egemonia nel traffico di ingenti quantitativi di cocaina e marijuana.
Le indagini, durate circa un anno, sono risultate determinanti per lo sviluppo di altri procedimenti in capo alla Dda di Milano, riguardanti il traffico di droga e l’associazione mafiosa in Lombardia e in Calabria, che hanno già portato al sequestro di sei chili di cocaina, di 20 chili di marijuana e di circa 40mila euro in denaro contante, nonché all’arresto di altre tre soggetti legati ai destinatari dei provvedimenti restrittivi odierni.
Quattro dei dieci arrestati risiedono a Legnano e avrebbero usato come base operativa un’attività cittadina.
Ampio servizio sul prossimo numero di  Settegiorni Legnano-Alto Milanese, disponibile in edicola e in versione digitale a partire da venerdì 7 luglio.


Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità