Legnano

Antenna di via Frank, “Commissario Cirelli, ci aiuti lei”

Lettera aperta del comitato per chiedere un incontro urgente: "Il Comune non ci abbandoni e ci tuteli".

Legnano e Altomilanese, 24 Luglio 2020 ore 17:21

Antenna di via Frank, il comitato che si oppone alla sua installazione scrive al commissario straordinario Cristiana Cirelli per chiedere un incontro urgente.

Antenna di via Frank, il comitato rivolge un appello al commissario

Continua la battaglia dei residenti del quartiere Olmina contro l’installazione del ripetitore telefonico 5G a ridosso delle loro abitazioni. Non avendo ricevuto risposta alle loro istanze da parte del Comune di Legnano, hanno pensato di coinvolgere direttamente il commissario indirizzandole una lettera aperta. “Gentile dottoressa Cirelli, siamo i rappresentanti di un comitato spontaneo che si è formato per cercare di fermare l’installazione di un’ennesima antenna per la telefonia mobile, che dovrebbe sorgere in via Anna Frank – si legge nella missiva – Ci rivolgiamo a Lei per chiedere un Suo intervento diretto, dopo la scarsa collaborazione ottenuta dall’amministrazione comunale a cui abbiamo chiesto dati e atti nell’interesse del nostro quartiere e delle nostre famiglie, e anche dei numerosi studenti delle scuole Manzoni, che si trova a poche decine di metri dal luogo in cui sta per essere innalzata l’antenna”.

“Almeno il Comune non ci abbandoni e ci tuteli”

Il comitato, che trova come portavoce Massimiliano Pintus, non ha nessuna intenzione di mollare la presa: è pronto a ricorrere alle vie legali contro l’impianto che sorgerebbe vicino alle scuole Manzoni e al parco di via Anna Frank molto frequentato da bambini. “Non capiamo per quale motivo i lavori, che già il gestore Iliad aveva cercato di iniziare durante il lockdown, stiano procedendo così speditamente, nonostante sembra siano stati saltati molti passaggi dei quali avrebbe dovuto farsi carico l’amministrazione comunale – si legge ancora nella lettera – Ci riferiamo nello specifico alla pubblicazione del piano di localizzazione delle antenne di Iliad, al recepimento delle osservazioni da parte dei cittadini da cui possa derivare pregiudiziale all’installazione dell’impianto, alla condivisione dei tralicci esistenti. Facciamo presente che a poche decine di metri da via Anna Frank esiste un altro palo sulla rotatoria Filzi/Saronnese, che potrebbe ospitare il nuovo impianto. Chiediamo il semplice rispetto di leggi regionali e nazionali, perché il Comune non interviene se sono stati saltati degli adempimenti? Perché siamo stati tenuti all’oscuro di tutto e il Comune non ci ha informati? Vorremmo quindi poter parlare urgentemente con Lei, per farci portavoce delle istanze dei cittadini che rappresentiamo, fiduciosi che Lei possa intervenire a tutela della popolazione. Almeno il Comune non ci abbandoni e ci tuteli, fra i politici locali solamente Stefano Quaglia (dello staff Brumana) e Lorenzo Radice (candidato sindaco) si stanno interessando a questa vicenda nonostante i nostri appelli”.

 

TORNA ALLA HOME PAGE E LEGGI TUTTE LE NOTIZIE

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia