Cronaca

Anche il palazzo comunale di Rho tra le destinazioni del Fai

Anche il Municipio di Rho tra le destinazioni delle Giornate di Primavera del FAI. Il Municipio aprirà i battenti sabato 23 e domenica 24

Anche il palazzo comunale di Rho tra le destinazioni del Fai
Cronaca Rhodense, 22 Marzo 2019 ore 08:46

Il palazzo comunale scelto come meta della 27esima edizione delle Giornate di Primavera

Il palazzo comunale aprirà le sue porte sabato 23 e domenica 24

Anche il Palazzo Comunale di Rho è tra le destinazioni della 27esima edizione delle Giornate di Primavera del FAI. Il Municipio di piazza Visconti aprirà i battenti sabato 23 e domenica 24 marzo dalle 10 alle 18 per far conoscere la sua storia e le opere d’arte custodite al suo interno. L’apertura è a cura della Delegazione FAI di Milano Nord Ovest e le visite guidate sono condotte dagli Apprendisti Ciceroni© del Liceo Classico "Rebora" Rho.

La soddisfazione del sindaco Romano

“Siamo lieti che la nostra “casa”, il Palazzo Comunale, abbia avuto l’onore di essere inserito tra le destinazioni del FAI di primavera - afferma il sindaco Pietro Romano. Per tutti i rhodensi, e non solo, si presenta l’occasione di scoprire un luogo istituzionale da un punto di vista nuovo e affascinante. Invitiamo tutti ad approfittare delle giornate per scoprire le opere d’arte custodite nel palazzo, che così tanta importanza riveste nella storia di Rho: fu anche grazie all’impressione che questo luogo fece al Prefetto, intervenuto per la cerimonia di inaugurazione, che Rho ottenne il titolo di città nel 1932”.

Iniziativa iniziata nel 1993

Ogni anno, dal 1993, il primo weekend di Primavera i volontari del FAI organizzano una manifestazione nazionale dedicata alla riscoperta del patrimonio storico, artistico e culturale del nostro Paese. Una grande festa dei Beni Culturali aperta a tutti e alla quale in 26 anni di storia hanno partecipato più di 10 milioni di Italiani che hanno avuto l'opportunità di visitare oltre 12.000 luoghi solitamente chiusi al pubblico in più di 5.000 città di tutta Italia. In occasione delle Giornate FAI di Primavera, la scoperta di un luogo speciale dell'immenso patrimonio paesaggistico italiano non è solo un'esperienza che va ad arricchire il bagaglio culturale di ogni visitatore, ma un'occasione straordinaria di incontro tra persone di età, interessi, provenienza diversi unite dal desiderio di conoscere luoghi eccezionali del proprio territorio. Luoghi di cui tornare a fruire come visitatori e sui quali accendere i riflettori affinché possano essere tutelati e valorizzati. Le Giornate FAI di Primavera coinvolgono ogni anno oltre 40.000 Apprendisti Ciceroni©, studenti delle scuole secondarie di I e II grado che accompagnano nelle visite dei luoghi aperti. Educare al valore del patrimonio d'arte e natura attraverso una formula di partecipazione attiva alla sua cura è certamente uno dei modi più efficaci per risvegliare il proprio impegno civile.

Seguici sui nostri canali