Anche il comune di Vanzago invita a non sparare botti a Capodanno

Contenere l'utilizzo dei "botti" nella notte di capodanno e in un tutto il periodo delle feste, è necessario anche per non arrecare sofferenze agli animali.

Anche il comune di Vanzago invita a non sparare botti a Capodanno
Rhodense, 27 Dicembre 2017 ore 17:51

Anche per l’anno 2017 il Comune di Vanzago invita tutti i cittadini a non sparare i botti a Capodanno ma a fare festa con modi più rispettosi delle persone più sensibili, degli animali, dell’ambiente e meno rischiosi per la salute.

I botti sono pericolosi

Il 1 Gennaio 2017 il Dipartimento della Pubblica Sicurezza ha comunicato che nella sola notte di San Silvestro ci furono ben 184 persone ferite per l’uso improprio o illegale di botti: colpisce il dato dei 48 minori che hanno riportato lesioni (uno con l’amputazione di una mano) e delle 6 persone ferite da armi da fuoco. Le patologie tipiche da scoppio di prodotti pirotecnici sono i traumi alle mani: fratture e amputazioni di dita o falangi; frequenti anche le ustioni al volto e alle parti basse del collo. Le forze dell’ordine sono al lavoro per prevenire questo tipo di problema: negli ultimi giorni del 2017 furono ben 216 persone denunciate (317 nel 2016) con 38 arresti e sequestri di svariate tonnellate di merce pericolosa: 209 lanciarazzi, 16 armi comuni da sparo, 4.817 munizioni, 2.754 chili di polvere da sparo, oltre 110.000 kg più 6,5 milioni di pezzi di botti illegali. Si invitano le famiglie di Vanzago, specialmente quelle con minori a NON sparare i botti per annullare qualsiasi rischio per la salute dei propri cari o delle persone con cui si festeggia.

I botti sono dannosi per gli animali e per l’ambiente

Contenere l’utilizzo dei cosiddetti “botti” e dei fuochi d’artificio nella notte di capodanno e in un tutto il periodo delle feste, è necessario anche per non arrecare sofferenze agli animali, i quali hanno un udito molto più sensibile rispetto a quello umano e possono subire danni seri e a volte irreparabili dalle esplosioni dei fuochi d’artificio. Si ricorda che a Vanzago è presente l’Oasi del WWF, Sito di Interesse Comunitario e patrimonio ambientale di inestimabile valore i cui volontari svolgono quotidianamente con grande impegno la loro attività di tutela della fauna selvatica -specialmente i volatili – presente nel bosco. I botti rischiano di uccidere diversi animali selvatici, li disorientano o il mettono in fuga tanto da esporli al pericolo di investimenti. Numerose associazioni ambientaliste e di tutela degli animali attivano periodicamente delle campagne di informazione sullo stesso tema. Chi ha in casa cani, gatti o altri animali d’affezione, sa bene quanto terrore provocano le esplosioni dei botti nei nostri amici animali. A questo, poi si aggiunge il rischio di incendi e l’inquinamento che l’esplosione massiccia di botti provoca.

Appello a non sparare i botti

Con comunicazione del 21.12.2017, il Prefetto Lamorgese ha fatto il punto sulle ordinanze comunali ex art. 54 del T.U.E.L. contenenti divieti di utilizzo di fuochi d’artificio e simili nel periodo delle feste, ricordando che esse potrebbero risultare non consentite dall’ordinamento invitando a non adottarle. Per tutti questi motivi, e con la convinzione che sia più efficace e duraturo convincere che vietare, l’Amministrazione comunale fa appello al senso di responsabilità individuale e collettiva e al senso civico di ogni persona, invitando la cittadinanza ad adottare comportamenti positivi e più rispettosi delle persone, delle cose e dell’ambiente e a festeggiare il capodanno evitando di utilizzare materiali che mettano a rischio i più deboli, come gli ammalati, gli anziani, i bambini, e a dare prova di sensibilità verso gli animali e l’ambiente.

 

LEGGI ANCHE:

BOTTI DI CAPODANNO VIETATI PER UN MESE A ROSATE: L’ORDINANZA DEL SINDACO

#BUTTAIBOTTI 2017, CAPODANNO DI FESTA, NON DI TRAGEDIA 

BOTTI DI CAPODANNO, L’APPELLO DELLA LAV

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia